Cerca

Ikea misura il tempo per fare la pipì

Oggi sciopero dei dipendenti della filiale di Corsico

Ikea misura il tempo per fare la pipì
Braccia incrociate per i dipendenti dell'Ikea di Corsico, in provincia di Milano. La goccia che ha fatto traboccare il vaso dell'insofferenza dei lavoratori verso l'azienda è di essere arrivati a cronometrare il tempo per fare la pipì. "Continuano le contestazioni disciplinari inutili, provocatorie e presuntuose - spiega il sindacato di categoria Uiltucs - si cronometra il tempo impiegato a fare la pipì, si questiona sul mangiare i chewing gum, e in alcuni casi si attua una vera e propria persecuzione personale, come nel caso di un delegato sindacale di un'altra sigla, verso il quale va tutta la nostra solidarietà". La Uil parla di "controlli ossessivi, frequenti accuse di incompetenza e demotivazione da parte dei manager, sfide personalistiche a mero scopo intimidatorio nei confronti dei dipendenti".

Replica dell'azienda - L'azienda fa fatto sapere che nel punto vendita di Corsico vigono gli stessi regolamenti degli altri 16 negozi Ikea in Italia, ma sottolinea anche che "il punto vendita di Corsico è da sempre caratterizzato da una forte conflittualità che esaspera i singoli episodi, caricandoli di valenze di contrapposizione e personalismi. Ikea Italia tuttavia ha da sempre un canale di confronto aperto, sia a livello nazionale che territoriale, con le sigle sindacali". L'azienda ha proposto ai sindacati un incontro per lunedì 12, "al fine di ripristinare un canale di confronto aperto e di dialogo costruttivo, per chiarire le posizioni e costituire la base per riavvio di un buon sistema di relazione tra le parti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bosco43

    22 Novembre 2011 - 20:08

    danno via il c..o,per farsi assumere,poi pretendono di fare come vogliono,nonono,lui paga,tu lavori e taci anche!...altrimenti pensa a chi è rimasto disoccupato,come lo farebbe il cambio con te !!!

    Report

    Rispondi

  • Mahurin

    15 Aprile 2010 - 16:04

    Ecco la verità sul "paradiso" del lavoro di marca svedese. E tutto questo dopo che ci hanno riempito la testa (e purtroppo continuano a riempircela) con tutte le loro belle idealità su solidarietà, rispetto, umiltà, sostenibilità e quant' altro gli venga in mente per dare una immagine diversa e pulita del loro modo di essere. Sbaglio o c' è qualcosa che non va ? Oppure vogliamo anche qui pensare che si tratti della solita congiura dei cattivi ed ingrati dipendenti (comunisti ?) contro i buoni, bravi uomini del grande nord ! Meditate gente, meditate. Sopratutto prima di andare a fare i Vs. acquisti. Saluti

    Report

    Rispondi

blog