Cerca

Milano, scontri nella notte tra no global e polizia

Dopo lo sgombero di un centro sociale cento autonomi hanno occupato un altro stabile

Milano, scontri nella notte tra no global e polizia
Neanche il tempo di liberare uno stabile comunale occupato abusivamente, che i no global si sono impossessati - ovviamente con la forza - di un altro tetto da mettere sopra la testa. Ieri mattina le forze dell'ordine avevano sgomberato il centro sociale Laboratorio Zero, sito in via Ripa di Porta Ticinese 83 all'interno di una palazzina di proprietà municipale. Era filato tutto abbastanza liscio: sigilli agli ingressi e nessun problema particolare di ordine pubblico. Ma nella tarda serata di ieri i disobbedienti, riorganizzati, sono tornati alla carica. In via Savona un gruppo di circa cento no global ha dato vita a scontri durissimi con la polizia, durati per ore. Il bilancio degli incidenti è di diversi contusi tra i manifestanti, un dirigente della polizia colpito al capo da un pezzo di ferro, cartelli stradali divelti, motorini e cassonetti buttati a terra e danneggiati. Un giovane antagonista, bloccato nel corso di una carica, è stato portato in Questura ma poi rilasciato e denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale. Al termine dei tafferugli gli autonomi hanno occupato abusivamente uno stabile in via Savona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino69

    16 Giugno 2010 - 15:03

    Te lo avevo scritto che ci sarebbe stata una manifestazione e di portarti i ciottoli di fiume. I tuoi kompagnuzzi leopardati sono ridiscesi in piazza, poveretti che pena fanno questi buzzurri, manigoldi, vigliacchi, Hanno fatto il loro sporco lavoro e saranno foraggiati da altri buzzurri comunistini, picchiatori, vivete rubando, occupando case magari vuote perche' l'inquilino deve essere ospedalizzato e al ritorno non puo' rientrare a casa sua.Fra un po' pubblicheremo gli indirizzi di casa vostra e fuori metteremo cartelli con scritto OFFRESI ALLOGGIO AI KOMUNISTI E FREQUENTATORI DI CENTRI SOCIALI. Dove eravate voi cattivi maestri??nascosti dietro le porte a incitare alla violenza. Devono venire a prendervi e darvi una bella ripassata, perche' questa e' la vostra democrazia. DOVE SONO, IL BECERO INSEGNANTE, UFFA,STANCO,VALERIA,WILSON CON IL NUOVO NIK difensori dei farabutti???

    Report

    Rispondi

  • albatros

    16 Giugno 2010 - 14:02

    ATTENTI, VOI CHE DATE ADDOSSO AI POVERI NO GLOBAL, GIOVANI RAGAZZI PIENI DI BUONE INTENZIONI(GENOVA DOCET), COSI BUONI E BRAVI, DICEVO ATTENTI PERCHE' C'E' AGNOLETTO CHE E' IN AGGUATO PRONTO A DIRE CHE E' STATA LA POLIZIA ECC. ECC. ECC. (MAI CHE BECCHINO ANCHE LUI SUL POSTO DEGLI SCONTRI).

    Report

    Rispondi

  • nontereggopiu

    16 Giugno 2010 - 14:02

    IO AVREI MANDATO LA FOLGORE!

    Report

    Rispondi

  • xulxul

    16 Giugno 2010 - 13:01

    Questi "bravi ragazzi" democratici e antifascisti fanno quello che vogliono xchè possono contare su coperture politiche e giudiziarie. Anche se arrestati, il fatto viene derubricato a "marachella". Anzi, i cattivi sono i poliziotti! Vedi G8. Solidarietà piena alle forze dell'ordine. Purtroppo il cancro comunista che ha impestato la società italiana con le sue metastasi andava affrontato ed estirpato già nel '45. Invece, si è lasciato, con tante colpevoli connivenze, organizzare il più grande ed eversivo partito comunista d'Europa fedele al dogma staliniano. Oggi questa gentaglia (anche politici), senza pudore nè dignità, ha il coraggio di parlare di regime fascista e di minaccia alla democrazia, della quale se ne sono sempre infischiati. Oggi discettano di tricolore, di inno di Mameli e di unità d'Italia, quando loro hanno sempre cospirato contro la Patria al soldo della tirannia sovietica. W l'Italia, quella vera: libera, cattolica, democratica e....anticomunista!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog