Cerca

Acido solforico in piscina . Venti intossicati

Negli impianti comunali di Monza di via Pitagora. Alla base dei problemi un errore dell'addetto

Acido solforico in piscina . Venti intossicati
Quante volte in piscina il cloro causa un leggero bruciore agli occhi? È questo quello che devono aver pensato i responsabili dell’impianto comunale Triante di via Pitagora di Monza, una volta avvisati che una ventina di bagnanti stavano lamentando qualche problema agli occhi.
Tuttavia in questo caso il cloro non c’entrava nulla, anzi, il problema rischiava di essere ben più grave. A causa di un errore da parte di uno degli addetti alla piscina, è stato versato dell’acido solforico che, a contatto con l'acqua, ha sviluppato una nube di vapori caustici. Il gas è poi stato aspirato dall'impianto di ventilazione ed è stato immesso all'interno della piscina coperta.
Le conseguenze si sono immediatamente manifestate. Le venti persone presenti nell’impianto, per la maggior parte anziani che partecipavano a un corso di fitness acquatico, hanno immediatamente lamentato capogiri con nausea e cefalea, bruciore agli occhi e secchezza delle fauci.
Resosi conto del problema, il bagnino ha subito evacuato la piscina e gli spogliatoi e ha avvertito il 118, accorso sul posto con un'automedica, tre ambulanze e il Posto medico avanzato.
Per fortuna le condizioni degli intossicati non sono apparse gravi: solo sei persone, vista l'età avanzata, sono state accompagnate al Pronto soccorso dell'ospedale San Gerardo per controlli precauzionali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog