Cerca

Lotta al caldo. Milano vara "Estate dis-abili"

Un servizio di pronto intervento riservato a 5000 persone. Impegnati anche i City Angels

Lotta al caldo. Milano vara "Estate dis-abili"
Con alle porte un week end africano che creerà disagi soprattutto alle fasce deboli (anziani e bambini), l’Assessorato alla Salute del Comune di Milano corre ai ripari e vara “Estate dis-abili 2010”, il Piano Anticaldo riservato ad oltre 5mila disabili milanesi che verrà attivato da lunedì 5 luglio.
In pratica un vero e proprio servizio di soccorso, con tanto di numero verde 800203110 (al quale risponderanno gli addetti di SIR–Salute in Rete) e centrale operativa attivi dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 18.00, per affrontare sino al 31 agosto l’emergenza estiva.

A sostegno degli oltre 5mila disabili non ci saranno soltanto i camici bianchi, ma anche i berretti blu dei City Angels, i volontari che forniranno servizi di supporto e di aiuto a domicilio. Da lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 17, due operatori in maglietta rossa e basco blu  interverranno al domicilio delle persone con problemi di diversa disabilità su diretta segnalazione di Salute in Rete. Tra i principali compiti che li vedranno impegnati ci sono l’accompagnamento alle visite mediche e a sbrigare commissioni varie. I City Angels interverranno a domicilio anche per fornire un aiuto nella preparazione dei pasti e offriranno un supporto ai familiari dei disabili che in questi due mesi incontrano maggiori difficoltà rispetto al resto dell’anno a lasciare soli in casa il congiunto durante le loro assenze, oltre a dare la disponibilità all’accompagnamento dei disabili a eventi ricreativi e culturali.

“Un’assistenza completa - dichiara l’assessore alla Salute Giampaolo Landi di Chiavenna - e   quanto mai necessaria. Perché, se per tutti i cittadini i prossimi giorni potrebbero rivelarsi difficili per colpa dell’eccezionale ondata di calore, a dover affrontare i problemi maggiori sono le persone disabili la cui salute risente più pesantemente delle conseguenze dovute alle alte temperature e agli elevati tassi di umidità”.
Dell’utilità del servizio “Estate dis-abili 2010” ne è convinta Elena Manzoni, presidente del Coordinamento genitori dei CDD (Centri Diurni per Disabili).
“E’ importante - spiega - perché costituisce, e non solo dal punto di vista psicologico, una cintura di salvataggio per tutte le nostre famiglie. I nostri figli possono così essere seguiti in un momento particolarmente delicato e difficile dell’anno. Si tratta di un’iniziativa che s’inserisce sulla stessa lunghezza d’onda della continuità assistenziale fornita in tutte le altre stagioni  nelle ore notturne e nei week end quando i CDD sono chiusi”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog