Cerca

Sieropositivo vuole infettare tutte le donne. 32enne violentata

Un plurigiudicato ha costretto la compagna a un rapporto sessuale non protetto

Sieropositivo vuole infettare tutte le donne. 32enne violentata
Le ha dichiarato di essere sieropositivo e l'ha costretta a un rapporto sessuale non protetto perchè, come le ha riferito picchiandola, vuole "infettare tutte le donne". Il plurigiudicato, di 46 anni, R.C., è stato arrestato dai Carabinieri di Milano con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di una 32enne.

L'episodio si è verificato in tarda notte, in via Cirè, nel capoluogo lombardo. La donna sarebbe riuscita a chiamare gli uomini del 113 che, appena giunti in strada, avrebbero trovato la vittima con contusioni e lividi alle braccia e l'uomo semisvestito.
La 32enne avrebbe riferito agli agenti di averlo conosciuto al dormitorio in viale Ortles, qualche settimana fa, e di avere quindi deciso di andare a vivere da lui. Negli ultimi giorni le richieste del 46enne di non utilizzare alcuna precauzione durante i rapporti si sarebbero fatte più insistenti. La donna avrebbe sempre rifiutato, accendendo la follia del "compagno". "Voglio infettare tutte le donne" avrebbe urlato, costringendola, con la forza, a sottostare alla sua volontà e picchiandola.

La vittima è stata trasportata al pronto soccorso dove i medici hanno accertato lo stupro. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine per altri reati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • MAD

    21 Agosto 2010 - 11:11

    ...quando non possono fare altro che applicare quanto prevede la legge, prendetevela con i legislatori che per questo eccesso di esasperato garantismo ed indulti mantengono il paese in costante tensione sociale, utile appunto per le campagne elettorali del CDX che di questo si nutre, meditate che è meglio...

    Report

    Rispondi

  • brunello.faraldi

    21 Agosto 2010 - 10:10

    grazie giudici ora ho la certezza che alla giustizia non pensate per niente.Sempre delinquenti fuori.A questi livelli si portano dal castrino e si sistemano .Se poi date retta ai preti sappiate che questi hanno tolto la pena di morte dal vaticano nel 1966.Le carceri in Italia ci sono, manca il personale prendeteli dai 30.000 forestali della Sicilia e 17000 della calabria.Lo stipendio lo hanno già per far niente incomincino a lavorare.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    20 Agosto 2010 - 19:07

    Questo è un personaggio che andrebbe costretto a convertirsi all’Islam e prendere la nazionalità saudita. Da quelle parti hanno la cura adatta alla bisogna. Mi sembra che la punizione - per la legge del taglione - preveda che il colpevole sia sodomizzato da un toro d’importazione in astinenza sessuale da due anni affetto da encefalopatia spongiforme bovina.

    Report

    Rispondi

  • alexpuzer

    20 Agosto 2010 - 18:06

    blus188 sono pienamente daccordo con te

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog