Cerca

Incendio in azienda. Morti 2 operai

La tragedia è avvenuta in un capannone industriale a Muggiò. Le fiamme hanno coinvolto anche due ditte adiacenti

Incendio in azienda. Morti 2 operai
Due operai, presumibilmente cinesi, sono stati trovati morti questa mattina dai Vigili del Fuoco del capoluogo lombardo poco prima dell’alba durante le operazioni di spegnimento di un vasto incendio che si è sviluppato in un capannone industriale nel milanese. Le fiamme, hanno completamente distrutto anche due ditte adiacenti, che producevano mobili.

Secondo quanto riferito dai pompieri, l'incendio si è sviluppato intorno a mezzanotte in via IV Novembre, in una zona industriale a margine del paese brianzolo di Muggiò: le fiamme sono divampate estendendosi presto in tutto il capannone occupato, pare, da due aziende poste rispettivamente al primo e al secondo piano.

Proprio al piano superiore, quasi completamente crollato, dove avrebbe avuto sede un'attività cinese di produzione di salotti, sono stati trovati i cadaveri, uno in una doccia, forse per il disperato tentativo della vittima di sfuggire alle fiamme. Un altro era a terra. Le generalità delle due vittime non sono ancora state fornite. Si sa solo che sono marito e moglie

L'allarme è stato dato da alcuni cittadini che abitano nei pressi del complesso industriale. Sul posto sono poi giunti anche i titolari dell'attività per cui lavoravano i due operai cinesi. Ad eseguire le indagini sono i carabinieri del Gruppo di Monza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giobbe64

    02 Ottobre 2010 - 16:04

    Certo la fabbrica incendiata , questo sarà solo l'inizio se si continua a tollerare questi Cinesi che non hanno regole di nessun tipo, gli evasori più spregiudicati sono venuti in Italia , in CINA per chi evade c'è ancora la pena di Morte , quindi questi vengono in italia perchè per gli evasori stranieri c'è la pena di VITA. A noi Italiani lo Stato controlla anche il buco del......... a questi Cinesi siccome "Non si Intendono" tutto viene tollerato Basta !!! hanno rovinato la nostra economia , e continueranno se non si mette fine a questo abuso. Il governo deve fare partire l'economia (Ma non fatemi ridere) l'economia è MINATA , basta rimandare al loro paese questa gente , sequestrare loro i beni ed i soldi che hanno nelle banche (frutto di evasione) e la nostra economia in meno di 2 anni riparte in TROMBA. (se ci sono ancora i soldi, mi risulta che manda 1.000.000,00 di euuro al giorno solo da prato. PRODI mandò al massacro le nostre imprese quando andò in Cina.

    Report

    Rispondi

  • robe

    27 Settembre 2010 - 16:04

    Ho visto il servizio in tv. Tutti sapevano che in quella fabbrica vivevano cinesi con le loro famiglie, facevano vestiti al secondo piano e divani al primo. Ma e' possibile che le nostre autorita' cosi' solerti nello sgombrare i senegalesi con le borse e a multare imprenditori per la sicurezza sul lavoro non sapessero e non vedessero nulla?

    Report

    Rispondi

  • castalia

    27 Settembre 2010 - 14:02

    qualcuno faccia qualcosa per fermare la formazione di enclavi cinesi in Italia. Parlano la loro lingua e non si integrano ma ci sfruttano e non rispettano nessuna delle nostre leggi a partire dalla più innocua: l'occupazione del suolo pubblico, i loro negozi pieni di loro prodotti scadenti occupano i marciapiedi a fianco e davanti. Non si capisce come facciano a pagare gli affitti di negozi che vendono paccottiglia anche nei luoghi più pregiati della città! Sindaci svegliatevi e chiede al governo l'uso dell'esercito per il controllo del territorio e utilizzate la polizia municipale per il controllo dei negozi, insomma fermate questa invasione di persone che non rispettano le nostre leggi! Quanta evasione fiscale permettete e quante tasse ci fate pagare per mantenere anche i figli dei clandestini nelle nostre scuole. Stanno così bene da noi . a spese nostre, che ognuno ne chiama altri cento. Basta con le chiacchiere della sx di accoglienza e integrazione ora ordine e legalità.

    Report

    Rispondi

  • ariete11

    27 Settembre 2010 - 11:11

    Non mi meraviglierei se l'incendio del capannone cinese fosse doloso. Con il danno che costoro stanno facendo alla produzione italiana, mi spiace solo che ci sono scappati i morti, ma sono dalla parte di chi ha reagito in qualche modo per fermare l'avanzata, in Italia, di questi cinesi.

    Report

    Rispondi

blog