Cerca

Maestra Miss, le mamme protestano. I papà fondano fan club

Polemiche sulla reginetta d'Abruzzo al San Carlo di Milano. Una donna ritira la figlia da scuola

Maestra Miss, le mamme protestano. I papà fondano fan club

Ileana Tacconelli, maestra nel prestigioso collegio San Carlo di Milano si trova, suo malgrado, al centro di una polemica che divide i genitori dei piccoli alunni. La sua "colpa" è quella di avere un bell'aspetto e aver partecipato negli anni passati a concorsi di bellezza, conquistando il titolo di Miss Abruzzo. Appena la voce si sparge, dentro e fuori dall'istituto, le mamme reagiscono stizzite. Non tutte ovviamente. Ma una arriva addirittura al punto di ritirare la propria figlia da scuola. Come se avvenenza, qualche foto e qualche video di tutto rispetto fossero incompatibili con il ruolo da educatrice ricoperto da Ileana ormai da anni. Un curriculum impeccabile e, finora, nessuna lamentela sulle sue capacità. Eppure la mamma in testa alla protesta, dopo aver cercato inutilemente di cacciare la giovane insegnante con una raccolta di firme, ha portato la bambina in un altro istituto.

I papà - Se le mamme, forse per invidia, insorgono contro la Tacconelli. In sua difesa si schierano i papà degli alunni, che hanno creato il Maestra Ileana Fans Club. "La nostra è volutamente una provocazione goliardica per rispondere alle polemiche riportate oggi su tutti i giornali", ha spiegato uno dei promotori, Roberto Jonghi Lavarini, che ha due figlie iscritte al San Carlo. "Ci teniamo a ribadire che lo storico Collegio San Carlo è una scuola laica e cristiana, serissima e severa - ha aggiunto - che seleziona la migliore classe dirigente milanese con metodi di insegnamento tradizionali ma anche di avanguardia, soprattutto nell’insegnamento delle lingue straniere e nell’utilizzo delle nuove tecnologie. Per la cultura classica, la bellezza estetica è una ricchezza ed una forza, per noi cattolici anche un positivo dono di Dio", ha continuato. "Confermiamo che la maestra Ileana Tacconelli, oltre ad essere una ragazza estremamente bella, è una insegnate altrettanto brava, intelligente, preparata, seria, sobria, rigorosa, assolutamente all’altezza del difficile ruolo educativo che le è stato affidato. La dolcezza del suo sorriso e la sensualità delle sue forme, generose quanto naturali, sono qualità ulteriori, secondarie, quanto assolutamente positive e apprezzate da tutti", ha riconosciuto con sarcasmo. "Le signore che si sono lamentate per la presenza di Miss Abruzzo al San Carlo - ha concluso -, sono delle poverette ipocrite e complessate".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Odescalchi

    24 Ottobre 2010 - 14:02

    penso che anche S.Carlo avrebbe apprezzato le competenze (sapere) e capacità della Prof. Se poi a tali manifeste doti si aggiunge la muliebre bellezza, meglio ancora. La bellezza fa bene allo spirito ed al clima sociale. dovremmo allora rivedere il nostro modello culturale che ha qualche millennio? quanto alla signora che ha tolto le bambine..pensi che anche gli amish apprezzano la bellezza. Comunque per lei suggerisco la comunità di Nomadelfia. L'integralismo, per ora è da un'altra parte del globo, per ora.

    Report

    Rispondi

  • mammagigi1

    20 Ottobre 2010 - 21:09

    qando sessanta anni fa andavo alle elementari in un istituto di suore una di esse fu allontanata... LA RICORDO ANCORA, ERA BELLA, GENTILE, ED AVEVA UN BELLISSIMI NOME. si chiamava .SUOR FELICITA. dissero che le consorelle, certo non tutte, fossero invidiose della sua grazia

    Report

    Rispondi

  • roaldr

    20 Ottobre 2010 - 18:06

    brutta cosa, l'invidia

    Report

    Rispondi

blog