Cerca

Medici in cucina

I camici bianchi ai fornelli per cinque serate culinarie insieme allo chef Moreno Cedroni a favore della ricerca oncologica

Medici in cucina
I medici cambiano i ferri del mestiere e prendono in mano padelle e coltelli. Cinque dottori dell’Istituto Europeo di Oncologia (Ieo), dal 4 novembre, e per cinque giovedì, prepareranno un menu speciale per il ristorante Clandestino Milano dell’hotel Maison Moschino, con l’aiuto dello chef due stelle Michelin, Moreno Cedroni. Le migliori ricette delle serate saranno pubblicate in un libro di cucina che l’istituto realizzerà per Natale.
Il prezzo della cena è di 110 euro a persona. Il ricavato delle serate andrà a sostenere le iniziative della Fondazione Ieo, un ente nato nel 1992 per promuovere la ricerca sanitaria e scientifica sui tumori. “Medici in Cucina è un progetto di cui siamo fieri – dice Marco Agnelli, direttore generale della Fondazione Ieo – perché capace di comunicare e trasmettere messaggi in cui l’Istituto
Europeo di Oncologia crede molto: l’importanza di una alimentazione sana ed equilibrata, ma anche il sapersi mettersi in gioco, come faranno i nostri medici, togliendosi i camici e indossando la toque da cuoco, e lottare per un obiettivo così importante”.

Clandestino Milano è un locale unico, un perfetto mix tra moda e arte culinaria. L’hotel che lo ospita ricrea le suggestioni surrealistiche tipiche di Moschino e lo chef Moreno Cedroni completa l’opera. I suoi piatti sono innovativi e ironici come il ‘mos kit’, una vera e propria esperienza gastronomica servita in una scatola di scarpe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog