Cerca

Affittopoli, i pm: truffa aggravata e abuso d'ufficio

Aperto un fascicolo di inchiesta a carico di ignoti. Di Pietro difende Pisapia: "La colpa è della sua compagna" / LE LISTE

Affittopoli, i pm: truffa aggravata e abuso d'ufficio
Il procuratore aggiunto, Alfredo Robledo e il pm, Maurizio Romanelli, hanno aperto un fascicolo di inchiesta a carico di ignoti con le accuse di truffa aggravata ai danni dello Stato e abuso d’ufficio in relazione all’assegnazione delle case a privati da parte di enti pubblici: non solo degli immobili del Pio Albergo Trivulzio, ma anche del Policlinico, dell’istituto Golgi Redaelli e dell’Aler. Nei prossimi giorni, la Guardia di finanza acquisirà documenti utili alle indagini. Parallelamente e in accordo con la procura, sta effettuando degli accertamenti anche la Corte dei Conti. Tra gli assegnatari di alcune case ci sono anche dei magistrati. Spetterà alla procura valutare se, anche in questi casi, si possano configurare i reati di abuso d’ufficio e truffa aggravata ai danni dello Stato.

Leggi tutte le carte di Affittopoli:

L'elenco delle vendite del Pio Albergo Trivulzio.
L'elenco degli affitti  del Pio Albergo Trivulzio.
L'elenco degli affitti del Policlinico Fondazione Ca' Granda.
L'elenco degli affitti del Comune di Milano.
L'elenco degli affitti del Golgi-Redaelli


DI PIETRO E PISAPIA - Sempre oggi, il leader dell’Idv Antonio di Pietro si è espresso sulla vicenda affittopoli difendendo Giuliano Pisapia, candidato sindaco di Milano per il centrosinistra. Di Pietro, per una volta nei panni del garantista, ha escluso qualsiasi responsabilità di Pisapia nella liste che hanno fatto emergere l’esistenza di un appartamento del Pio Albergo Trivulzio, ceduto in locazione alla compagna. Secondo Di Pietro, deve essere la donna "a dare le sue guistificazioni come tutti gli altri". "Pensate davvero - ha detto Di Pietro a margine di una visita al Pat - che Pisapia, che nell’89 neanche conosceva la Sasso, debba essere considerato responsabile per il suo impegno politico che ha preso davanti agli elettori? Dobbiamo pretendere che ognuno si assuma le proprie responsabilità pubbliche e giudiziarie. Non so - ha concluso - se Pisapia pagherà per questo, ma l’Idv anche in questo caso ha dimostrato d’avere le mani pulite".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bobirons

    01 Marzo 2011 - 13:01

    Tempo fa il centrodestra fece una dimostrazione a Roma, la prima che dai tempi dei tempi potesse dirsi veramente oceanica. Eravamo più di 1 milione. Solo che a Roma, sindaco Rutelli, ci fecero parcheggiare gli autobus molto distante dai luoghi di inizio cortei e di questo mi lamentai per scritto. Una signora replicò che lei, alle dimostrazioni della sinistra, aveva dovuto camminare anche per 20km (dicasi venti chilometri), prima di raggiungere il luogo destinato. Ecco, signora cate08 (suppongo sia signora perchè parla di un marito), capisce ora quanto strampalato sia il Suo contraddittorio ? Noi di destra, centro, centrodestra obbiettiamo su punti che riguardano tutti, i sinistri sinistrati della sinistra obbiettano solo contro il "nemico" di turno, creato per distogliere l'attenzione dei bovinamente fedeli seguaci dai problemi reali.

    Report

    Rispondi

  • ubik

    01 Marzo 2011 - 09:09

    fra i beneficiari gioiellieri, manager ed un consulente di bondi

    Report

    Rispondi

  • Marco40

    01 Marzo 2011 - 08:08

    con tutti quelli che ci sono in Italia,uno in piu',non fa male.Quelli piu' gravi non vengono mai citati,tipo:ABUSO DI POTERE,ABUSO DI MINORE ecc,ecc,ecc,

    Report

    Rispondi

  • cate08

    28 Febbraio 2011 - 21:09

    Aggiungo. Se un corteggiatore invitato a bere un caffè dimostrasse curiosità sulla mia proprietà (tua, in affitto, da chi, quanto paghi?) ...lo metterei subito alla porta!!! Pussa via.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog