Cerca

A Milano la convention per il Re della Pop Music

Dal 10 aprile all'Hotel Melià al via una serie di conferenze su Michael Jackson organizzate dai Legend Music Award

A Milano la convention per il Re della Pop Music
La Michael Jackson Official European Convention, nella sua seconda edizione, si svolgerà a Milano il 10 Aprile 2011 presso l'Hotel Melià. La convention è stata organizzata dell’Associazione Legend Music Awards e da Jam Music Production Int. Parteciperanno Aphrodite Jones, giornalista dell’emittente televisiva americana FOX che al processo del 2005 ha dedicato l’importante libro rivelazione Il complotto, e Geraldine Hughes, segretaria dell’avvocato di Evan Chandler, primo accusatore di Jackson nel 1993 e morto suicida nel novembre 2009. Sulla vicenda ha scritto il libro Redemption. Le due autrici racconteranno ciò che si presume sia realmente accaduto nel decennio più turbolento della vita di Michael Jackson, analizzando quelle che sembrano essere le radici di una vera e propria cospirazione ai suoi danni.Importanti ed esclusivi contributi video, mai visti prima in Europa, saranno proiettati nel corso della manifestazione, tra i quali una intervista a Tom Mesereau, avvocato difensore di Michael Jackson nel 2005, realizzata appositamente per l’evento di Legend Music Awards. Seguirà un intervento della dottoressa Marisa Aloia, esperta in Psicodiagnosi Grafica e autrice del libro “Mille volti, mille firme”, che illustrerà la personalità del Re del Pop attraverso l’esame della sua scrittura. Chiuderà la giornata una performance dal vivo con un ballerino impersonator di Michael Jackson che si esibirà in alcune tra le più famose hit del cantante.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • teo.j

    21 Marzo 2011 - 22:10

    Complimenti Lupetto,hai intitolato perfettamente il tuo commento "Ignoranza":quella che ancora dimostri con questo ulteriore commento! E purtroppo ben sappiamo che contro quest'ultima è una guerra persa... Pertanto non mi dilungo,anche perchè chi si è fermato alla superficie sei tu,te lo ripeto, ascoltando semplicemente le parole che hanno riempito per anni pagine di gossip, le parole spese da gente bigotta che non ha mai accettato e compreso l'eccentricità e la stravaganza che contraddistinguono un genio da una persona normale. E sai cos'è che mi fà rabbia? Che gli anni passano,che il mondo cambia,l'innovazione procede,e malgrado ciò l'ottusità,la scarsa intelligenza e la limitatezza in certi individui sono immobili, ancorate,fisse e così purtroppo resteranno. Hai ragione,comunque,credo proprio che quello sia stato,è e resterà per sempre un grande uomo. L'invidia,si sà, è una brutta bestia....

    Report

    Rispondi

  • Lupetto99

    21 Marzo 2011 - 20:08

    Le condanne per pedofilia le ha evitate a suon di milioni di dollari. Le operazioni di chirurgia plastica a cui si è sottoposto sono note a tutti quelli che hanno vissuto negli anni 80/90. Vi consiglio di guardare con attenzione ai fatti, senza fermarvi alla superfice delle cose. Era noto a tutti, compresi i suoi fan , che si vergognava di essere nero e le malattie che ha contratto sono il risultato degli interventi di schiarimento della pelle, di cui si è parlato dettagliatamente ,con grandi dibbattiti, in quegli anni. E' stato un buon musicista, ma per quello che ha fatto non và onorato . Se per voi è stato un grande uomo siete liberi di crederci.

    Report

    Rispondi

  • giovannamj

    21 Marzo 2011 - 01:01

    Ah scusa, dimenticavo: la storia della pelle schiarita è un'altra leggenda metropolitana, Jackson era ammalato di vitiligine e lo sbiancamento progressivo della sua cute fu dovuto all'avanzare irrevocabile di questo malessere che cominciò ad affliggerlo fin dai tempi di Thriller. All'inizio nascose le macchie più chiare con il trucco scuro, in seguito, quando la parte bianca cominciò ad essere prevalente su quella scura, adottò il trucco chiaro. Basta fare un rapido giro in internet per verificare le informazioni che la stampa ha sempre distorto.

    Report

    Rispondi

  • giovannamj

    21 Marzo 2011 - 01:01

    Cara/o memoria, il tuo nome non ti fa onore perché se tu avessi "memoria" di ciò che realmente accadde a Michael Jackson in quel funesto periodo, sapresti di affermare una grossa falsità: Michael Jackson non solo non ha mai commesso i reati di cui è stato ingiustamente accusato ma è stato assolto all'unanimità dalla giuria del processo del 2005 per tutti i capi di imputazione che gli erano stati rivolti. Ben vengano dunque iniziative che rendono finalmente giustizia a un uomo il cui unico peccato è stato quello di aiutare persone in difficoltà che si sono biecamente approfittate di lui cercando di spillargli quanto più denaro possibile. Sono molto contenta di questo evento e del fatto che si svolga nella mia città e al quale ho intenzione di partecipare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog