Cerca

Salone del Mobile, il colore conquista Milano

Installazioni, mostre e progetti: Oikos protagonista da Rho a zona Tortona e Brera

Salone del Mobile, il colore conquista Milano
Un'invasione di colore. L'azienda romagnola Oikos, specializzata fin dal 1984 in soluzioni per la decorazione e la protezione di interni ed esterni, arriva al Salone del Mobile proponendo installazioni, mostre e progetti in collaborazione con alcuni tra i più importanti architetti italiani, ma soprattutto punta tutto sulla 'conquista' della città. Gli stand al Salone della Fiera di Rho e all'Opificio 31 in via Tortona sono soltanto la 'base' di una serie di eventi. All'Umanitaria il gruppo si impegna a fianco di Paola Lenti nel ripristino degli intonaci originali dei Chiostri. Quindi al Cavalcavia Bussa ecco il Public Design Festival, con i colori affidati alla creatività dei giovani progettisti. La città dei segni sottili, alla Fabbrica del Vapore, rappresenta un omaggio a Milano e alle sue trasformazioni architettoniche, anche in vista dell'Expo 2015. L'idea è quella di rileggere e reinventare i basamenti delle case milanesi a colpi di invenzioni cromatiche ad altezza d'uomo. Con l'architetto Roberto Semprini Oikos presenta all'Accademia di Brera un omaggio artistico alla celebrazione dei 150 anni dell'Unità d'Italia.  FormEdabile è invece la collaborazione con gli architetti dello Studio D73 in mostra al Fuorisalone negli spazi di via Forcella 13.  A pochi passi da lì, in via Tortona 26, Trees of life (insieme allo Studio King Size)
accompagna il visitatore attraverso luoghi immaginifici: la stanza della natura, la stanza della luce, lo spazio liquido, il
paradiso del gusto, la stanza del colore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog