Cerca

Salone del Mobile, le poltrone a prova di... bonzi

A Milano kermesse in dirittura d'arrivo. Tra le ultime installazioni, quelle di Rinascente e Spazio Cardi. E occhio al design dalle atmosfere zen...

Salone del Mobile, le poltrone a prova di... bonzi
Durante le pause degli eventi del Fuori Salone, ma anche dopo, ci si puo' permettere una passeggiata, perché fino al 23 aprile all'Università degli Studi di Milano in via Festa del Perdono 7 si potranno visitare le installazioni sperimentali, una riflessione sul progetto architettonico mutante e flessibile, Mutant Architecture & Design, come quello di Pedro Campos Costa, Lounge Chair con Amorim Isolamentos, serie di 13 chaise lounge realizzate in sughero e collegate da una struttura che permette l’oscillazione indipendente di ciascuna di esse-loggiato ovest Università-Gwenael Nicolas, invece, con Suspended Xolors con Deborah Milano, al Cortile dei Bagni propone una spirale architettonica formata da 80 fibre in moto perpetuo e illuminate con luci led RGB.
Sino a domenica in via Melzo 19, allo Spazio Concept di via Forcella 7 e allo show room di via Vigoni 7 su appuntamento, ci si può ritrovare da Materia in Movimento, per cistalli magie di luce. La Rinascente, invece presenta Superflower, progetto di Vincenzo Dascanio che vede il fiore come un piacere da concedersi ogni giorno, mentre sgabelli in volo di Zieta Bazair è la prima installazione site specific di Oscar Zieta in Italia, con sgabelli Piopp che volano nello spazio Cardi (corso di Porta Nuova 38). Tutti coloro che non hanno tempo di andare in un monastero zen, infine, possono recarsi da Ctrlzak (via Antonio Cecchi 10), per tavolini, sgabelli e altro che si rifanno alla teoria orientale secondo la quale anche l'oggetto più pesante può essere sorretto da un fragile ramoscello (nella foto). Tutti realizzati in materiali semplici, non sono alterati da vernici o trattamenti chimici ed esaltano la stretta connessione tra uomo e natura. Chi è stanco, infine, può usufruire, anche in questi ultimi giorni, della Taxi Vespa offerta da Nivea, servizio gratuito Vespine courtesy taxi (info allo 02/7388777).

POP ART - Ironica e colorata, stylish e ricercata: ecco l'essenza della collezione Pop.On, una linea di tredici borse disegnate dall'artista toscano Aleandro Roncarà, eclettico protagonista di un'evoluzione contemporanea della pop art. La collezione, ideata, prodotta e distribuita da Progetto Marchi Moda, reinterpreta all'insegna dell'ironia cara alla pop art alcuni tra i modelli cult delle maison di moda, ma anche cartelle professionali dall'aspetto apparentemente rigoroso, vivacizzate e rese davvero uniche dalle grafiche, in versione micro e macro, di IHO ( nome d'arte di Aleandro Roncarà). La linea di borse e piccoli accessori è stata presentata per la prima volta con un evento al Nhow Hotel (via Tortona 35). L'allestimento era un percorso attraverso le diverse forme nelle quali si esprime la creatività di Aleandro Roncarà. La location era impreziosita dai quadri dell'artsta, che hanno fatto da sfondo alla collezione di accessori.

di Il gatto e la volpe

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog