Cerca

Fratelli uccisi a Milano, padre ha fatto perdere le sue tracce

Giovanni Palummieri disperato per la morte di Ilaria e Gianluca vaga per Milano. Bianchi resta in carcere

Fratelli uccisi a Milano, padre ha fatto perdere le sue tracce
Al dramma di Ilaria e Gianluca Palummieri, i fratelli di 21 e 20 anni uccisi barbaramente da Riccardo Bianchi a Milano, si aggiunge quello del loro padre Giovanni. Sabato si era recato sotto casa del killer dei suoi figli per gridare tutta la sua rabbia. Mentre i ragazzi del quartiere ricordavano le due vittime con cartelloni e mazzi di fiori, l'uomo si è dato alla macchia. "Ha cambiato numero di telefono, non si fa trovare. Sappiamo che sta girando senza meta e senza un senso sulla sua motocicletta", ha detto chi lo conosce. Il timore è che possa accadere un'altra tragedia della disperazione. Giovanni un anno fa aveva perso la moglie (madre di Ilaria e Gianluca) e i suoi figli avevano scelto di vivere da soli lontano dal padre, a Baggio, periferia Nord-Ovest di Milano.

Alla ricerca del movente - Mentre il profilo Facebook di Gianluca registra il progressivo 'distacco' degli amici virtuali del 21enne milanese (da oltre 300 a 281, con messaggi spariti dalla sua bacheca), gli inquirenti stanno ancora torchiando l'assassino per scoprire il movente del duplice omicidio tre giorni dopo la confessione di venerdì. "Penso che Riccardo abbia perso la testa quando si è accorto che Ilaria non era più la sua ragazza", spiega un amico delle vittime. Potrebbe essere proprio la gelosia ad aver armato la mano del ragazzo, descritto da molti come un "tipo tranquillo". L'ipotesi avanzata da più parti è che Riccardo abbia fatto bere Gianluca per poi coglierlo di sorpresa, magari con l'aiuto di un complice. Intanto è stato convalidato il suo arresto: resterà in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog