Cerca

Il Pirellone è stato restaurato

Inaugurata la nuova terrazza

Il Pirellone è stato restaurato
È ufficialmente concluso con l'apertura del Belvedere il restauro conservativo del grattacielo Pirelli, primo restauro conservativo di un edificio contemporaneo realizzato in Lombardia. Domani inizierà una settimana abbondante di eventi per festeggiare ma già oggi il presidente della Lombardia Roberto Formigoni ha voluto presentare i lavori.
Il Pirellone infatti è ormai da anni la sede della Regione che ha deciso il restauro dopo l'incidente dell'aprile 2002 quando un aereo si conficcò nel cuore del grattacielo. Nel tempo sono state rifatte le facciate, l'interno, è stato restaurato l'auditorium a piano terra e ora la conclusione è con il belvedere al 31/mo piano da cui si gode nei giorni di sereno la vista su tutta la città e sulle montagne che la circondano. Gio Ponti lo aveva immaginato come una piazza aerea,la restituzione alla città dello spazio che nella piazza della stazione occupava il grattacielo.
E infatti si tratterà di uno spazio pubblico dove si potranno fare concerti, mostre, proiezioni, che si potrà affittare per eventi, e che si potrà visitare da sabato prossimo all'8 marzo fra le 10 e le 16 su prenotazione (telefonando o indirizzando una mail a belvederepirelli@operadartemilano.it) e poi un giorno alla settimana.
È stato montato un pavimento gallegiante che ha permesso di sistemare tutte le diramazioni degli impianti tecnologici che includono anche maxischermi. La parte centrale dello spazio, dove si trovano fra l'altro le centraline, è stata rivestita da un involucro bianco che le permette di adattarsi a diverse esigenze (inclusa quella di bar) ed è stata ricavata una sala di 42 metri quadrati nel mezzanino, uno spazio riservato a funzioni di rappresentanza. E visto che per Gio Ponti questa doveva essere una finestra sulla città sulle enormi vetrate sono state inserite delle decalcomanie che indicano la distanza e la direzione di gioielli vicino come il Duomo di Milano, il lago di Como o più lontani come Parigi e Sidney. «Siamo davvero soddisfatti del risultato - ha commentato Formigoni -. Il Pirelli è un capolavoro dell'architettura mondiale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog