Cerca

Scattata a Milano 'Area C'. Gli automobilisti: una cavolata

Da stamattina si pagano 5 euro per l'accesso al centro della città. In tilt centralino telefonico e uffici informazioni del Comune

Scattata a Milano 'Area C'. Gli automobilisti: una cavolata

"Cinque euro al giorno per lavorare o per tornare a casa è una follia, soprattutto di questi tempi". C'erano i gazebo della Lega, quasta mattina, presso i quattro principali varchi d'accesso ad Area C, il ticket d'ingresso ai Bastioni che ha fatto il suo debutto a Milano. "Pisapia C tassa", è lo slogan dei lumbard, che domenica, in occasione della manifestazione in Piazza Duomo contano di raccogliere almeno 20 mila firme per il referendum anti-gabella che si terrà dopo l'estae in città.

L'area C? Una cavolata - Guarda il servizio su LiberoTv

Il traffico del lunedì, tradizionalmente scarso, non ha sicuramente reso meno problematica la circolazione lungo la circonvallazione dei Bastioni, quella appena fuori l'area a pedaggio. Anche i mezzi pubblici hanno retto all'impatto di un maggior volume di passeggeri. E l'amministrazione Pisapia non ha perso tempo nel diffondere fantasmagorici dati circa una riduzione del 40 per cento degli accessi in centro. Quel che è vero, invece, è che molti hanno preferito anticipare il loro arrivo per "battere sul tempo" l'accensione delle telecamere di sorveglianza, che si sono attivate alle 7 e 30. Altri hanno preferito all'auto motorini e scooter, che non pagano il pedaggio.

Notevoli disagi si sono registrati per chi chiedeva informazioni sul ticket al centralino telefonico del Comune 02.02.02, che è andato in tilt praticamente per tutta la mattinata. E lunghe code hanno dovuto fare i residenti per registrare la targa della propria auto (e quindi accedere al pass gratuito da 40 ingressi e poi alla tariffa agevolata di 2 euro) presso l'ufficio del Comune situato all'ex Cobianchi, a pochi passi dalla Galleria Vittorio Emanuele. Code  e caos anche all'ufficio in zona Lambrate dedicato ai conducenti dei mezzi di servizio.

Il sindaco Pisapia ha precisato in serata che "eventuali modifiche" alle procedure o alle tariffe di ingresso non verranno apportate prima dei prossimi sei mesi. Insomma, avanti così almeno fino all'estate. La sperimentazione di area C durerà complessivamente 18 mesi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pulcio

    17 Gennaio 2012 - 11:11

    Vorrei dire al sindaco che non vogliamo ammalarci per colpa sua, che con queste temperature i 18 gradi in casa sono una follia e ridurre le ore di riscaldamento pure e se poi devo attendere i mezzi si completa l'opera. Spero per par condicio si prenda una sanissima bronchite. Poi area un commento sull'area c come c......ma il centro dispone di una barriera protettiva per evitare lo smog ? Ma non facciamo ridere

    Report

    Rispondi

  • lettoreerrante

    17 Gennaio 2012 - 11:11

    E' una grandissima str..., volevo dire cavolata

    Report

    Rispondi

  • VFeltri

    17 Gennaio 2012 - 10:10

    Ma non eri tu che dicevi che gli Italiani sono PIENI DI SOLDI? e adesso ci vieni a dire che 150 euro al mese sono tanti???? Guarda che i Milanesi che lavorano in centro ci vanno coi mezzi pubblici, mica con le auto!!! chi va in auto è un folle, non ci sono parcheggi e le strade sono strette. A milano, non si usano i gatti delle nevi come da te, capito? Tu come al solito dimostri la tua ignoranza da paesano arricchito, sei mai stato a Londra? a Parigi? In quelle città (civili) chi si va a lavoro in macchina è un folle che cerca il suicidio e nessuno si lamenta! ah già dimenticavo, sono tutti Komunisti. Ma va va va va

    Report

    Rispondi

  • alvit

    17 Gennaio 2012 - 10:10

    Purtroppo ho letto ora cosa mi hai risposto. Volevo dirti a proposito di aver visto Milano in cartolina, che io a Milano ho due appartamenti proprio in centro.Andarci non mi costa nulla, vado in taxi. Mona.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog