Cerca

Pisapia vuole fare Chavez: statua di Bolivar in piazza

Il busto del combattente socialista caro al presidente venezuelano anti-americano nell'omonima piazza a Milano

Pisapia vuole fare Chavez: statua di Bolivar in piazza

Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia strizza l'occhio a Hugo Chavez, il presidente antiamericano del Venezuela: in piazza Bolivar, lungo la circonvallazione del capoluogo lombardo, è stato infatti scoperto un busto dedicato al combattente socialista che ebbe un ruolo importante nella lotta per l'indipendenza di alcuni paesi latinoamericani. Tanto che lo stesso Venezuela si chiama in realtà Republica bolivariana de venezuela. La cerimonia si è svolta alla presenza, tra gli altri, dell'Ambasciatore in Italia del Venezuela Isaias Rodriguez. Il busto, donato dallo Stato sudamericano al Comune, riporta su una targa la scritta: "Ogni popolo sarà libero come vorrà, e disporrà della sua sovranità secondo la volontà della sua coscienza".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fierodiessereitaliano

    17 Febbraio 2012 - 13:01

    Facesse tutti i monumenti che vuole, ma rendesse milano una città sicura. Purtroppo attaccarsi a queste cretinate distoglie le persone dai problemi seri.

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    16 Febbraio 2012 - 23:11

    Chavemo.....chaveste. Le fregature che ci dovremo sorbire in questo mandato saranno infinite. Chi sale al potere vuole comandare e fare le cose a modo loro, non per la comunità ma per dire un domani.....questo l'ho fatto mettere io!!! E questo riguarda tutta la classe politica

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    16 Febbraio 2012 - 12:12

    Chissà come sarà ridotta Milano alla fine del mandato di pisapia; un disastro!

    Report

    Rispondi

  • samuel80

    16 Febbraio 2012 - 11:11

    Chi non è di Milano si astenga da ogni commento; chi è di Milano rispetti la decisione della maggioranza dei suoi concittadini e si astenga da ogni commento. Se ne riparla alle prossime elezioni...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog