Cerca

Esce

Lana Del Rey senza freni: "L'amore violento? Ogni coppia stabilisce il limite"

0
Lana Del Rey senza freni: "L'amore violento? Ogni coppia stabilisce il limite"

"Negli ultimi due anni ho più volte percepito nell'aria dei segnali di aggressione. E così ho capito che la violenza può anche essere una cosa emotiva. Nelle relazioni però a me piace anche avere una forte fisicità, quindi dipende dalla situazione... ma per me incarna la parola passione". Aspetto da bambola malinconica, stile noir e labbra gonfie in linea con i tempi d'oggi. A parlare è Elizabeth Grant, in arte Lana Del Rey, che, intervistata dal Corriere della Sera, si racconta a 360° in occasione dell'uscita, il prossimo 17 giugno, del suo secondo album: Ultraviolence. Un misto tra metal, rock e musica commerciale. "Si ispira alla West Coast, ma ha un gusto di Est Coast".

L'accusa di antifemminismo - Il titolo dell'album parte proprio da qui, dalla forza che può evocare la parola "violenza", preceduta da una "parola seducente" come "ultra". Un concetto da legare per lei alla sfera più fisica che psicologica, nonostante nelle relazioni la violenza per una donna è una tragedia, non una scelta. In un'intervista alla rivista americana Fader, Lana Del Rey, aveva dichiarato: "Per me il tema del femminismo è di scarso interesse. Sono più interessata, chessò, alla SpaceX o Tesla (i progetti di viaggi spaziali e vetture elettriche di Elon Musk) a quelle che saranno le nostre opportunità nella galassia. La mia idea di vera femminista è una donna che si sente abbastanza libera di fare ciò che vuole". Dichiarazioni queste che l'hanno portata a divenire uno dei personaggi più controversi e criticati dell'attuale scena musicale.

Uno spirito libero pro illegalità - E' uno spirito libero Lana Del Rey, libera come la vita dei party americani di Las Vegas in California, pur essendo nata a New Yourk. Una fusione tra West e Est Coast. "Amo entrabe", rivela la cantante. "Sono nata a Est, ma la Calfornia in quetsi anni è stata una specie di fuga per me, vado in spiaggia e mi sembra di galleggiare ai limiti del mondo". Scatenata e aggressiva, ma allo stesso tempo maliconica e triste. "Ho i miei momenti di tristezza. Cerco sempre la speranza nelle cose, sebbene alla fine senta sempre che c'è un elemento di malinconia che scorre nella mia vita. Sento ancora la tentazione di uscire ed essere un po' selvaggia. Nella West Coast se non bevi non ti diverti. Mi piace uscire, fare baldoria, ma cerco di stare sana". Poi lascia un'altra rivelazione: "Mi attirano quelli che usano metodi illegali per avere ciò che vogliono. Quando ero ragazzina - complice l'essere figlia di un magnate del web - pensavo di avere il diritto di avere tutto ciò che desideravo a qualsiasi costo. Mi piace l'idea di arrivare in cima con il tuo metodo legale o illegale che sia". 

 

 

 

 

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media