Cerca

Il ritorno

Carla Bruni torna alla musica: nel nuovo album attacca i giornalisti e difende Sarkozy

L'ex première dame francese, lasciato l'Eliseo, ritorna con un album. E in un brano si toglie qualche sassolino

8
Carla Bruni torna alla musica: nel nuovo album attacca i giornalisti e difende Sarkozy

 

Ricordate il sussurro cantilenato di Carla Bruni versione cantautrice assista e con chittara acustica? Bene, l'ex première dame francese dimentica i dolori dell'Eliseo e le polemiche e si ributta nella musica. L'ex top model ha pronto il nuovo album Chez Keith et Anita, che uscirà il prossimo 1 aprile. No, non è un pesce anche se l'ironia non manca: il lavoro è dedicato al chitarrista dei Rolling Stones Keith Richards, sodale di quel Mick Jagger di cui la Bruni è stata fidanzata e compagna di bisbocce, appena ventenne. Tra le nuove liriche, ne spicca una decisamente al veleno nei confronti dei giornalisti che spesso hanno pizzicato lei e suo marito Nicolas Sarkozy. In Les diseurs, traducibile con "i pettegoli", la permalosa Carlà li sfotte così: "I pettegoli cicalano e gracchiano, fanno glu glu e blaterano nei loro pollai. I pettegoli parlano come sputano, ridono come una smorfia ma mentre abbaiano la carovana passa". La classe può attendere.

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sirjoe

    29 Gennaio 2013 - 14:02

    finalmente il sostantivo e l'aggettivo giusto per i giornalisti. brava carlà.

    Report

    Rispondi

  • Bolinastretta

    29 Gennaio 2013 - 11:11

    ma quando ma lo é stata???... se non si chiamasse Bruni e non fosse mediamente gnocca, questa neanche alla fermata del Metrò l'avrebbe ascoltata qualcuno!!!

    Report

    Rispondi

  • otbgroup

    29 Gennaio 2013 - 08:08

    è una bella donna. Non più stronza di tante altre.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media