Cerca

In discoteca

Halloween a tutta dance: guida ai migliori party d'Italia

0
Halloween a tutta dance: guida ai migliori party d'Italia

Le disco sono in crisi? Mica tanto. Il mantra qualcuno lo va ripetendo da tempo, magari senza nemmeno analizzare seriamente il fenomeno. Intanto Halloween, il carnevale celtico che fa arrabbiare i tradizionalisti, resta l'evento più atteso della stagione per ogni clubber che si rispetti. E il motivo è semplice: da anni zucche & streghe garantiscono il pienone. Gli addetti lo sanno e per questo le proposte di qualità non mancano. Anzi, fioccano più che a Capodanno.

Una notte techno di livello, ad esempio, è quella del Bolgia (Dalmine, Bg), che il 31/10 punta sul ritorno del dj producer toscano Marco Faraone, uno che a 25 anni si è già esibito in templi del clubbing come il Panorama bar di Berlino o il Cocoon Club di Francoforte e che i suoi dischi li pubblica con etichette cult come Moon Harbour Recordings, Desolat o Drumcode. Occhio al dress code, che impone un abito dalle tinte dark... Grande techno (e non solo) anche dalle parti del Movement Torino Music Festival. L'evento, giunto alla nona edizione, è imparentato con il Detroit Electronic Music Festival e come sempre in calendario non mancano interessanti workshop, incontri e seminari. Il festival prende il via oggi al Loud Club (via Sacchi, 65) con un party in cui sono protagonisti il dj americano Maceo Plex e gli artisti della sua etichetta Ellum. Ad Halloween, al Padiglione 3 del Lingotto Fiere, in console si danno il cambio titani della techno come Jeff Mills, Chris Liebing, Ellen Allien, Davide Squillace, Matthias Tanzman, Martin Buttrich, Joseph Capriati o Timo Maas. L'1 novembre si chiude in bellezza al Loud Club con Kerri Chandler, nome leggendario della house. Il 31 ottobre non sono da meno né l'Amnesia Milano @ Fabrique che nell'originale "gran ballo di Halloween" schiera i solidi Marcel Dettman, Nina Kraviz e Nathan Fake, né il Cocoricò di Riccione che risponde col cileno Ricardo Villalobos, Onur Özer, Camea e Soul Clap. Chiude il cerchio il Cromie di Castellaneta Marina (Ta), dove torna lo scatenato Luca Agnelli, pronto a ribaltare la sempre più suggestiva arena del locale pugliese.

Tra le tante situazioni, funzionano anche quelle pensate per chi preferisce cenare e poi ballare musica a 360 gradi. Al nuovo Cash Back di Zanica (Bg), il 31 ottobre prima si cena in compagnia, poi si balla con la cover band Flex e con il dj set del resident Archi Dj. Mentre al Charleston di Treviglio (Bg), dopo un menù a tema (tagliere di Nosferatu, crema di zucca alla Circe…), ci si gode la musica live di Jade Canali, che arriva dalla scorsa stagione di X Factor, e quella mixata da Jonathan e Ivan Belli.

A mettere di dischi nel Fra Noi, il privè del già citato Cromie, c'è invece Silvio Carrano, che ha appena pubblicato una bella cover di People Hold On dei Coldcut & Lisa Stansfield. Nel videoclip della canzone c'è un messaggio importante: "La ballerina che cade e si rialza è il simbolo della gente che resiste", spiega Carrano. Restando in Puglia, è interessante assistere al ritorno della musica di zona. Il dj producer Danilo Seclì e il suo collettivo Salento Calls Italy si esibiscono assieme ai Sud Sound System al Planet di Lequile (Lecce). Il dj Savi Vincenti, dopo aver fatto ballare per tutta l'estate il celebre Rio Bo, è protagonista di un party dedicato alla famiglia Addams di scena al Premiere di Gallipoli (Le). Al Nord, chi ama house e tech house non può resistere al richiamo dello storico Made Club di Como: in console ci sono gli insostituibili Morris Corti & Raski e il vocalist Simon S, mentre chi è in pista, anticipa lo staff, sarà avvolto dalle fiamme dell'inferno... Al Number One di Corte Franca (Bs), infine, l'atmosfera è ancora più rovente con La Troya, il party di Brasilio de Oliveira che dopo un'altra estate di successi e trasgressioni all'Amnesia di Ibiza si mette in marcia per l'immancabile tour.

di Leonardo Filomeno

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media