Cerca

Drugs and Rock

Nuova Zelanda, arrestato il batterista degli Ac/Dc Phil Rudd: istigazione all'omicidio, rischia 10 anni

0
Nuova Zelanda, arrestato il batterista degli Ac/Dc Phil Rudd: istigazione all'omicidio, rischia 10 anni

Rischia 10 anni di carcere lo storico batterista degli AC/DC, Phil Rudd, accusato di istigazione all'omicidio, minacce e possesso di droga. Parrebbe che l'australiano, il 25 settembre scorso, avesse cercato di assoldare un sicario per l'assassinio di due persone. Le accuse sono state formulate a suo carico dopo il blitz della polizia locale, nella sua casa di Tauranga, in Nuova Zelanda, all'interno della quale sono state ritrovate sostanze stupefacenti tra cui metanfetamine e cannabis. Comparso per direttissima in tribunale, in attesa di una nuova udienza il prossimo 27 novembre, Phil Rudd è stato rilasciato su cauzione. Nella cittadina neozelandese, dove vive e gestisce un ristorante, l'australiano fu già arrestato nel dicembre 2010 per possesso di 25g di marijuana. Intanto gli AC/DC, proseguono la promozione del loro nuovo album (al quale Phil ha collaborato) "Rock or Bust", in uscita il prossimo 2 dincembre; parrebbe proprio che la band australiana, già orfana di Malcolm Young, che ha abbandonato per una grave forma di demenza, debba optare per un nuovo cambio di formazione.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media