Cerca

Malore

Paura per Michele Zarrillo, ricoverato per un attacco di cuore

Il cantautore romano, 56 anni, è stato trasportato in ospedale. Le sue condizioni sono gravi ma stabili

Paura per Michele Zarrillo, ricoverato per un attacco di cuore

Michele Zarrillo

Il cantautore e chitarrista romano Michele Zarrillo, 56 anni, è ricoverato da ieri dopo aver accusato un grave malore. L'autore di "Cinque giorni" ha avvertito inizialmente una forte fitta allo stomaco e qualche minuto dopo anche un dolore al petto. Temendo che si trattasse di un attacco cardiaco è scattato immediatamente l'allarme e il cantante è stato trasportato d'urgenza, in codice giallo, presso il policlinico Sant'Andrea di Roma. Giunto in ospedale è stato subito sottoposto alle dovute cure mediche e i medici hanno confermato l'infarto. Michele Zarrillo è adesso ricoverato nel reparto di terapia intensiva e nonostante le sue condizioni siano gravi per ora è stabile. Il cantautore e creatore di "Una rosa blu" è rimasto vigile e cosciente. I medici effettueranno altri controlli per decidere se sarà necessario inserire uno stent all'interno del cuore: "Sono sereno e tranquillo" avrebbe riferito il cantante di Centocelle ai medici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • angelog8361

    08 Giugno 2013 - 07:07

    Un grande abbraccio a Michele .in un momento difficile,e poi la polemica de roma o non de roma ,a parte è romanissimo ,e poi è molto bravo e meriterebbe molto di +,per come canta e quello che dice nelle sue canzoni.Augurissimi.

    Report

    Rispondi

  • folgore38

    07 Giugno 2013 - 11:11

    Siete veramente certi che Zarrillo e' Romano de Roma? Comunque gli auguro una pronta guarigione.Ciao e a presto!

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    07 Giugno 2013 - 09:09

    Auguri di cuore a Zarrillo, grande uomo di spettacolo!!!

    Report

    Rispondi

  • zydeco

    07 Giugno 2013 - 06:06

    Secondo me e' un cantante molto bravo. Spero che si rimetta presto

    Report

    Rispondi

blog