Cerca

Sogni infranti

Oasis, niente reunion: "Noel Gallagher ha detto no a 20 milioni di sterline"

Il chitarrista avrebbe rifiutato la maxi-offerta per far tornare in vita la mitica band britpop sciolta nel 2009. Troppo forte l'odio per il fratello Liam

0
Oasis, niente reunion: "Noel Gallagher ha detto no a 20 milioni di sterline"

Venti milioni di sterline non valgono l'orgoglio ferito di una rockstar. Secondo il Sunday People, Noel Gallagher avrebbe rifiutato quella clamorosa somma offertagli per riunire gli Oasis, storico gruppo britpop da cui era uscito nel 2009 per dissapori insanabili con il fratello Liam. "La reunion degli Oasis è tramontata - ha riferito una fonte al tabloid inglese -. Liam sarebbe stato anche disposto a farlo, ma Noel non ne vuole sentire parlare. Ha rifiutato tutte le offerte, persino 20 milioni di sterline, ma non gli interessa". Dei due fratelli, il più ingestibile è sempre stato il giovane Liam, cantante e frontman. Entrambi impegnati con progetti solisti (i Beady Eye per Liam, gli High Flying Birds per il chitarrista), da tempo sono tempestati dalle richieste di festival vari per tornare in pista insieme. L'ultima voce riguardava la presenza degli Oasis sul prestigioso palco di Glastonbury, il prossimo giugno. Inutile pronosticare sold out istantanei e delirio dei fan. Perché, come ha spiegato lo stesso Noel a Rolling Stone, "ci siamo sciolti (male, con concerti annullati all'ultimo e chitarre e bicchieri lanciati ad altezza uomo, ndr). I gruppi si sciolgono, la band non c'è più. In ogni caso io non mi farò coinvolgere. Se ci fosse una reunion, io non ne farò parte".

 

 

 

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media