Cerca

norme

Accordo Invitalia-Ponti per 7,6 mln di euro

Accordo Invitalia-Ponti per 7,6 mln di euro

Roma, 9 feb. (Labitalia) - Invitalia e Ponti, azienda piemontese leader nella produzione e nel commercio di aceto, vino, conserve alimentari e vegetali, hanno firmato un contratto di sviluppo per l’ampliamento di 4 stabilimenti produttivi operanti nella trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, in Piemonte, Veneto e Lazio. L’investimento complessivo è di oltre 7,6 milioni di euro, di cui più di 3 concessi da Invitalia con un finanziamento agevolato.

Il programma di sviluppo industriale consentirà di accrescere e migliorare la capacità produttiva degli stabilimenti interessati, grazie alla realizzazione di nuove parti di fabbrica, di innovative linee di imbottigliamento di aceto, nuovi sistemi di etichettatura.

In dettaglio, il programma prevede l’ampliamento dei due stabilimenti produttivi di Ghemme (No), dove verranno implementate le linee di confezionamento esistenti con innovativi sistemi di controllo (nel primo) e dove viene realizzato un nuovo impianto di acetificazione e una nuova linea di imbottigliamento di aceto in Pet che sostituirà la tradizionale bottiglia in vetro (nel secondo).

Inoltre, prevede l’ampliamento dello stabilimento a Dosson di Casier (Tv), dove verrà implementato il sistema di etichettatura esistente della linea di imbottigliamento di aceto in Pet con l’inserimento, nella linea produttiva, di una nuova confezionatrice a ciclo automatico, e dello stabilimento in Anagni (Fr), dove verrà realizzata una nuova parte di fabbrica che ospiterà una nuova linea di imbottigliamento di aceto in Pet. Il completamento dei lavori è previsto per il mese di luglio 2016.

“Con questo accordo - ha detto Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia - investiamo su una significativa realtà dell’agroalimentare che opera su tutto il territorio nazionale. Grazie al contratto di sviluppo, uno strumento che garantisce riduzione dei tempi e semplificazioni burocratiche, l’Agenzia continua a sostenere gli imprenditori che vogliono modernizzare i sistemi di produzione e che operano nei settori-chiave del Made in Italy”.

Soddisfatto dell’accordo anche Cesare Ponti, presidente di Ponti Spa: “Grazie alla costante collaborazione di Invitalia, Ponti ha potuto avviare in tempi brevi gli investimenti programmati, ottenendo sia un positivo riscontro sul mercato con il consolidamento della sua leadership, sia un significativo miglioramento in termini ambientali”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog