Cerca

lazio/roma

Poletti, basta criticare centri impiego

Poletti, basta criticare centri impiego

Roma, 7 apr. (Labitalia) - "Basta criticare i centri per l'impiego e i loro operatori. Chi lo fa non capisce niente". A dirlo, oggi, il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, in occasione del convegno nazionale 'I servizi per l'impiego incontrano le imprese', organizzato dal ministero in collaborazione con Italia Lavoro, in occasione dell'Employer's day. "E' vero che per molto tempo -ha chiarito- non hanno funzionato, ma la colpa è di chi ha fatto perdere 20 anni al Paese e non certo degli operatori che si trovavano nei vecchi uffici di collocamento". "Per noi -ha affermato- c'è una vera e propria centralità dei centri per l'impiego, però la norma che li definisce e li regola è la cornice; essenziale, certo, ma solo una cornice che ha bisogno della collaborazione di enti e istituzioni".

Di qui, l'appello del ministro Poletti alle imprese affinché "affermino il loro aspetto positivo: gli italiani si devono innamorare delle loro imprese perché il nostro futuro non poggia solo sul valore delle competenze, ma anche di costruire l'impalcatura impresa". Per il ministro Poletti è, inoltre, "importante riflettere sulla relazione tra innovazione e lavoro: visto che la tecnologia cammina a una velocità più forte rispetto al lavoro dobbiamo anticipare la dinamica tecnologica sul posto di lavoro".

"Noi -ha rimarcato- vogliamo continuare a collaborare con le Regioni e con gli imprenditori. Vogliamo continuare a fare quello che stiamo facendo con Garanzia Giovani. Certo, all'inizio non eravamo sicuri che andasse bene, però ora sono contento di come sta andando il progetto". "Il ministro Poletti -ha chiarito- fa il suo mestiere facendo quello che può per il Paese e per i giovani puntando sulle politiche attive del lavoro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog