Cerca

norme

Per la lotta alla povertà 1,2 mld, pubblicati bandi per finanziamenti

Per la lotta alla povertà 1,2 mld, pubblicati bandi per finanziamenti

Roma, 4 ago. (Labitalia) - Pronti i bandi per i finanziamenti per contrastare la povertà e dare sollievo alle fasce più indigenti della popolazione, per un ammontare totale di circa 1,2 mld di euro: quasi 500 mln a disposizione dei Comuni per rafforzare i servizi di presa in carico dei beneficiari del Sia, il sostegno per l’inclusione attiva, che si aggiungono ai 750 milioni da destinare alle famiglie più deboli. Una dotazione, quest'ultima, che permetterà di dare sostegno a circa 200mila famiglie, con 500mila minori, per un totale di quasi 1 milione di persone. La richiesta per beneficiare del Sia potrà essere presentata a partire dal 2 settembre, utilizzando l’apposito modulo, predisposto dall’Inps, pubblicato sul sito del ministero del Lavoro e sul sito dell'Inps, e che dovrà poi essere consegnato al Comune di residenza.

Ai 750 milioni per le famiglie che hanno i requisiti per il beneficio si aggiungono ora circa 487 mln di euro di dotazione finanziaria complessiva dell’avviso pubblico rivolto ai Comuni per finanziare interventi di rafforzamento della rete dei servizi per la presa in carico e attivazione dei nuclei beneficiari del Sia. I progetti dovranno essere riconducibili allo svolgimento di funzioni come i servizi di segretariato sociale o servizio sociale professionale per la valutazione multidimensionale dei bisogni del nucleo familiare e la presa in carico, interventi per l’inclusione attiva, tra gli altri. L’avviso individua inoltre tre macro-aree per le azioni ammissibili a finanziamento.

Il ministero chiarisce che le proposte progettuali devono esser presentate dall’ente capofila in rappresentanza dell’Ambito territoriale e, seppur articolate in una o più delle azioni ammissibili, devono esser strutturate in un’unica proposta. Per alcune azioni è necessario costituire delle partnership con altre tipologie di soggetti. Le risorse stanziate per il finanziamento dei progetti, che fanno parte del Fondo sociale europeo, programmazione 2014-2020 del Pon Inclusione, sono riferite a interventi da realizzare nel periodo 2016-2019 e suddivise tra tre tipologie di Regioni (più sviluppate, meno sviluppate, in transizione).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog