Cerca

norme

Italia Lavoro passa all'Anpal, Del Conte amministratore unico

Italia Lavoro passa all'Anpal, Del Conte amministratore unico

Roma, 12 set. (Labitalia) - L’agenzia tecnica del ministero del Lavoro Italia Lavoro entra a far parte anche dal punto di vista giuridico della Rete nazionale dei servizi per le politiche del lavoro, che ha un'unica regia nell'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro. L’Anpal, infatti, subentra nella proprietà delle azioni di Italia Lavoro Spa e il suo presidente, Maurizio del Conte, ne diviene amministratore unico. La formalizzazione del passaggio delle azioni prevede la contestuale decadenza del consiglio di amministrazione di Italia Lavoro Spa.

Entro i prossimi trenta giorni, Italia Lavoro adotterà il nuovo statuto che prevede forme di controllo da parte di Anpal tali da assicurare la funzione di struttura in house, il nuovo ordinamento dovrà ottenere l'approvazione del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali di concerto con il ministero dell'Economia e delle Finanze.

Il passaggio è importante nella costruzione della Rete nazionale dei servizi per le politiche del lavoro istituita con il decreto legislativo n.150 del 2015. "Le politiche attive -dichiara il nuovo amministratore unico, Maurizio Del Conte- sono il pilastro fondante della nuova legge. Italia Lavoro negli anni ha prodotto in tutto il territorio nazionale una importante azione di supporto allo sviluppo della occupazione, ponendosi così al centro di quel cambiamento culturale che è necessario per creare un nuovo sistema virtuoso di rete tra pubblico e privato a favore di chi cerca lavoro o deve ricollocarsi".

Maurizio Del Conte, nato il 23 aprile 1965, è professore di Diritto del lavoro all’Università Bocconi di Milano, dove è arrivato dopo essere stato docente all’Università di Milano Bicocca, ha tenuto lezioni e corsi in Giappone, all’Università di Tokio e di Kobe. E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche; le aree di interesse spaziano dal Diritto del lavoro al Diritto sindacale, dal Diritto comunitario al Diritto privato.

Consigliere giuridico del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è presidente dell'Anpal, l’Agenzia nazionale per le politiche attive per il lavoro introdotta dal Jobs Act, nata per fare da coordinamento per tutto quanto è riferibile alle politiche attive.

Proprio in qualità di presidente dell'Anpal, diventa adesso amministratore unico di Italia lavoro Spa, come previsto infatti dalla legge; le azioni dell’agenzia tecnica del ministero del Lavoro passano dal ministero dell’Economia alla stessa agenzia, passo determinante per la realizzazione di un’unica cabina di regia che metta in rete le esperienze pubbliche e private su tutto il territorio nazionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog