Cerca

Il commento violentissimo

Filippo Facci svela il vero volto dell'Islam: "Perché lo odio"

39
Filippo Facci svela il vero volto dell'Islam: "Perché lo odio"

Odio l’Islam. Ne ho abbastanza di leggere articoli scritti da entomologi che osservano gli insetti umani agitarsi laggiù, dietro le lenti del microscopio: laddove brulica una vita che però gli entomologi non vivono, così come non la vivono tanti giornalisti e politici che la osservano e la giudicano dai loro laboratori separati, asettici, fuori dai quali annasperebbero e perirebbero come in un’acqua che non è la loro. È dal 2001 che leggo analisi basate su altre analisi, sommate ad altre analisi fratto altre analisi, commenti su altri commenti, tanti ne ho scritti senza alzare il culo dalla sedia: con lo stesso rapporto che ha il critico cinematografico coi film dell’esistente, vite degli altri che si limita a guardare e a sezionare da non-attore, da non-protagonista, da non vivente. Ma non ci sono più le parole, scrisse Giuliano Ferrara una quindicina d’anni fa: eppure, da allora, abbiamo fatto solo quelle, anzi, abbiamo anche preso a vendere emozioni anziché notizie. Eccone il risultato, ecco alfine le emozioni, le parole: che io odio l’Islam, tutti gli islam, gli islamici e la loro religione più schifosa addirittura di tutte le altre, odio il loro odio che è proibito odiare, le loro moschee squallide, la cultura aniconica e la puzza di piedi, i tappeti pulciosi e l’oro tarocco, il muezzin, i loro veli, i culi sul mio marciapiede, il loro cibo da schifo, i digiuni, il maiale, l’ipocrisia sull’alcol, le vergini, la loro permalosità sconosciuta alla nostra cultura, le teocrazie, il taglione, le loro povere donne, quel manualetto militare che è il Corano, anzi, quella merda di libro con le sue sireh e le sue sure, e le fatwe, queste parole orrende che ci hanno costretto a imparare. Odio l’Islam perché l’odio è democratico esattamente come l’amare, odio dover precisare che l'anti-islamismo è legittimo mentre l’islamofobia no, perché è solo paura: e io non ne ho, di paura. Io non odio il diverso: odio l’Islam, perché la mia (la nostra) storia è giudaica, cattolica, laica, greco-latina, rousseiana, quello che volete: ma la storia di un’opposizione lenta e progressiva e instancabile a tutto ciò che gli islamici dicono e fanno, gente che non voglio a casa mia, perché non ci voglio parlare, non ne voglio sapere: e un calcio ben assestato contro quel culo che occupa impunemente il mio marciapiede è il mio miglior editoriale. Odio l’Islam, ma gli islamici non sono un mio problema: qui, in Italia, in Occidente, sono io a essere il loro.

di Filippo Facci

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ant_o2006

    29 Settembre 2016 - 19:07

    Hai voglia ad odiarli adesso. Sono ormai entrati in occidente e vi hanno trovato difensori ovunque, in Italia perfino in Vaticano. Vinceranno perchè la loro è una strategia vincente, da cavallo di Troia. Vidi a metà anni '90 famiglie musulmane in Olanda a Rotterdam e mi chiesi cosa mai ci facessero in quella città nordica così lontana e diversa dalle loro in Medio oriente. Ora lo sappiamo

    Report

    Rispondi

  • blackhunter

    20 Agosto 2016 - 19:07

    Odio per odio, sangue per sangue, coltello per coltello. Questo dovremmo cominciare a predicare per far capire ai leccaculo ignoranti di Maometto che non abbiamo alcuna paura di loro: sono sul nostro territorio e se non la smettono di seminare zizzania ci resteranno per sempre (e chi vuol capire, capisca !)

    Report

    Rispondi

  • francoruggieri

    19 Agosto 2016 - 17:05

    Bravo Facci! Ma mi sarei aspettato qualche motivazione "tecnica" di più. Ad esempio: io odio e disprezzo l'islam perché ho letto il corano (in italiano: "cor-culo") e buona parte degli hadith e mi sono reso conto che non è altro che un manuale che maometto dettò per autoincensarsi (si mette vicino ad allah nel giorno del giudizio!) e incitare i suoi zoticoni a combattere e farsi uccidere per lui.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media