Cerca

Fine della storia

Vittorio Feltri: Silvio Berlusconi re della gnocca e patriota, verrà assolto

7 Febbraio 2018

15
Vittorio Feltri: Silvio Berlusconi re della gnocca e patriota, verrà assolto

A volte i processi anziché piangere fanno ridere. È il caso di quello in corso a Bari, imputato il solito Berlusconi per l' antica e tediosa vicenda delle zoccole con le quali si sarebbe accompagnato durante le famigerate cene eleganti o burine che fossero. Noi purtroppo non eravamo tra gli invitati e non possiamo testimoniare né a favore né contro il Cavaliere.
La novità emersa ieri nel dibattimento è questa: gli avvocati del martoriato Silvio hanno chiesto di verificare la costituzionalità della legge Merlin, approvata 70 anni fa, secondo la quale è vietato indurre una persona a prostituirsi. Il ragionamento è il seguente: se una signorina è una escort di professione, si arguisce che non è spinta da qualcuno a darla via ma lo fa per scelta professionale, visto che non scopa gratis. Se così è, e noi ne siamo convinti, come si può accusare Berlusconi di aver commesso un reato essendosi coricato con una mignotta regolarmente retribuita in base a un accordo preliminare?
La materia oltre che sozza è complicata e noi non desideriamo entrare in questioni di diritto; l' esegesi poi delle vicende riguardanti il materasso non ci trova preparati. Tuttavia propendiamo per la tesi dei difensori dell' ex presidente del Consiglio, che se era l' utilizzatore finale non poteva essere quello iniziale. Delle due l' una. Se pagava le squillo evidentemente significa che le finanziava, quindi non le sfruttava: semmai aumentava il loro giro di affari. E allora dove è il crimine?
Saremo ignoranti, però non riusciamo a capire il motivo per il quale sia vietato comprarsi due ore di piacere (ammesso che non sia una rottura di scatole) da una che per mestiere te le vende volentieri nella prospettiva di incassare un adeguato compenso. C' è anche una contraddizione etica nel voler punire a ogni costo chi, pur anzianotto, non disdegni esercizi a sfondo erotico, sborsando qualche centinaia di euro, che non gli mancano, beato lui. Infatti tutti sanno che l' Italia sta andando a puttane in ogni senso, per cui non è abilitata a impedire ai cittadini di comportarsi coerentemente con l' andamento nazionale, ossia quello di andare appunto a puttane.
In fondo Berlusconi se usufruiva delle prestazioni di alcune meretrici, senza lasciare conti in sospeso, era un patriota che si atteneva correttamente ai costumi del Paese. Pertanto la Corte Costituzionale emetterà una sentenza favorevole al povero Silvio, riconoscendolo un eroe della gnocca. Al quale va tutta la mia solidarietà, senza troppa invidia.

di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Trombadoro

    09 Febbraio 2018 - 15:03

    Non leggere gli articoli di Feltri è peccato. I finti puritani pdoti hanno rovinato L'Italia ,prima con mani putride ,poi visto la scelta degli Italiani hanno messo sotto torchio il Berlusca ed ancoro cercano di sputtanarlo politicamente con stronzate e farse già viste Che Dio abbia pieta di coloro che non sanno quel che fanno.Amen

    Report

    Rispondi

  • Angelica Angelucci

    08 Febbraio 2018 - 16:04

    Ad una certa età bisogna andare in pensione.....almeno non si fanno danni

    Report

    Rispondi

  • roliboni258

    08 Febbraio 2018 - 14:02

    grande Berlusca quando vai a gnocche chiamami

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media