Cerca

Ferrara

L'affondo di Giuliano contro ogni moralismo: "La democrazia fa schifo, è avanspettacolo"

Il direttore del Foglio attacca: il patto con il male è insito in ogni regime politico

L'affondo di Giuliano contro ogni moralismo: "La democrazia fa schifo, è avanspettacolo"

 

Giuliano Ferrara apre gli occhi alla sinistra moralista e bacchettona: "Bisogna che gli ottimati del circo mediatico e giudiziario", "quelli che danno petulanti lezioncine di etica da posizioni di minoranza intransigente, si mettano in testa che la democrazia fa schifo, puzza, è per sua natura e definizione sporcata dalla manipolazione del consenso in regime di suffragio universale diretto".

Addio sogni - Sulle colonne del Foglio, Ferrara attacca: "La democrazia di massa è spettacolo, avanspettacolo, non riflessione; è agitazione di simboli e vitalismi come la favolosa (efficace) nuotata del sessantacinquenne venuto a stupire e a manipolare la Sicilia, l'amico di Casaleggio, il Pataca, il Grillo". Il patto con il Male, continua Ferrara, "c'è sempre stato", "è insito in un regime non aristocratico e forse in ogni regime politico",  il problema è che una volta "era governato dalla politica, e produceva anche sogni democratici clamorosamente suggestivi, se non belli, poi la politica democratica si è indebolita, e allora abbiamo la nuda e sprezzante 'ndrangheta e delle facce che non dicono più niente se non si travestono con le teste di maiale".

Niente moralismi - Eppure della democrazia - "utopia regressiva"-  non possiamo farne a meno "per proteggere le libertà civili, i diritti della coscienza e della personalità e della proprietà, i diritti liberali. Ma non possiamo scambiarla per una scuola di misura e di responsabilità etica, è disonesto farlo, bisogna sapere che la sua regola è la dismisura dei mezzi che sopravanzano il fine".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • direttoreemilio

    11 Dicembre 2012 - 17:05

    ha ragione, finché la democrazia permette certe feci come lui e altri sostenitori di pedofli magnati. Ci vorrebbe un uomo con le palle tipo Stalin, al posto di un venduto ex comunista, allora si che i tanti Ferrara, Sgarbi, Giannini, Berlusconi e i suoi Mercenari, griderebbero alla democrazia, e alla Libertá.

    Report

    Rispondi

  • chitinon

    20 Ottobre 2012 - 21:09

    Almeno di fronte ad una analisi così lucida, schietta, realistica, esageratamente al di sopra di analisi e opinioni dei comuni mortali, la mancanza di commenti dovrebbe rappresentare l'unica forma di rispettoso silenzio nei confronti di Cotanto Pensatore che, mi pare, ironia della sorte, cresce intellettualmente proprio a sinistra

    Report

    Rispondi

  • nevenko

    20 Ottobre 2012 - 18:06

    l'avvento della sinistra con a capo un grande cervello come quello di Bersani ci aspetta un rigoglioso avvenire.Già me lo pregusto.

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    20 Ottobre 2012 - 13:01

    Dovresti sostituire la parola "fascismo" con "il prefetto Mori"...Infatti quando quest'ultimo cercò di mettere le mani sui rapporti tra la mafia e i gerarchi fascisti venne....rimosso...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog