Cerca

Eliseo al veleno

"La première dame è una piantagrane"
Il suo editore la demolisce in un libro

Arnauld Lagardère, proprietario di Paris Match, settimanale in cui lavora la compagna di Hollande, va giù duro sulle debolezze della sua giornalista

"La première dame è una piantagrane"
Il suo editore la demolisce in un libro
"E' una piantagrane". Secondo l'editore francese Arnauld Lagardère la première dame, Valèrie Trierweiler, moglie di Francois Hollande è una che da giornalista crea solo problemi. Nella sua biografia l'editore racconta il suo rapporto con la Trierwiler. "Finora non ha provocato altro che guai", afferma Lagardère. Una frase che sminuisce il ruolo professionale della Trierwiler che da giornalista affermata di Paris Match è diventata una professionista da evitare e criticata dal suo stesso editore. Lagardère è un fiume in piena e demolisce la figura della donna di Hollande. Precedenti e storie finora poco conosciute che gettano un'ombra sulla première dame. L'editore racconta del periodo elettorale prima del voto che ha portato all'Eliseo Hollande. La Trierwiler era tesa ed ebbe da ridire per una copertina del suo stesso settimanale che criticava l'attuale coppia presidenziale. A quel punto, racconta, Lagardère, Hollande lo va a trovare e precisa che la Trierwiler non è esattamente la première dame. Dunque anche la figura di compagna e di donna viene sminuita dallo stesso Hollande e anche dall'editore. Lagardère racconta pure di avere avuto la tentazione di mettere alla porta la Trierweiler. Salvo poi averci ripensato per non subire vendette e boicottaggi dalla coppia presidenziale. Per Lagardère la première dame non conta nemmeno nei palazzi del potere: "E' una bomba disinnescata". C'è da giurare che la biografia di Lagardère andrà a ruba in libereria. Ma non entrerà di sicuro all'Eliseo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog