Cerca

Pronto il programma

Claudio Lotito: "La politica è come il calcio, sono pronto a scendere in campo"

Claudio Lotito

"Penso di poter dare un contributo per cercare di imprimere un cambiamento di rotta a un sistema che oggi ha bisogno di rinnovamento". Così il presidente della Lazio Claudio Lotito in un’intervista al quotidiano Il Tempo si dice pronto a fare politica, definendosi "un liberale". "In qualità di cittadino - ha aggiunto -, se mi viene richiesto un contributo, io con spirito di servizio sono disposto e pronto a darlo anche perché le regole del vivere civile non sono altro che le regole del mondo del calcio: la trasparenza, il rispetto del merito, lo spirito di sacrificio, il senso delle istituzioni". Per lui, che ha messo a posto i conti della Lazio, che tiene a debita distanza gli ultrà, che non ha problemi con il FIsco, "dieci come me al governo e si risolvono i problemi degli italiani".

Sinistri - Quanto al programma, il presidente della Lazio parla di "superamento degli steccati di carattere sociale, culturale, economico". Lotito dà poi un giudizio su alcuni protagonisti della politica. Matteo Renzi, dice "ha dato una scossa ad un sistema che era dormiente" però "dopo l’azzeramento serve il momento della ricostruzione, altrimenti diventa un fatto teorico". Il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi,  per il presidente della Lazio "sicuramente si trova in una condizione non facile perché deve riuscire a coordinare posizioni politiche diverse, anche attraverso la supervisione del Premier Renzi. Ma mi pare che sia una persona disponibile nei modi ma anche risoluta, ascolta tutti ma poi rivendica alla fine che sarà il Governo a decidere. Per lei direi, dura lex sed lex".

Sul Cav... - Quanto a Silvio Berlusconi per Lotito "ha avuto l’intuizione della necessità di ammodernare il Paese e un contributo su questo lo ha dato. Ha riportato anche un certo orgoglio nazionale, vedi le bandiere tricolori nelle sedi istituzionali. Come in tutti i processi di cambiamento, poi, il largo consenso ricevuto ha portato - non la persona ma l’apparato - ad avere un distacco da quelle che poi son diventate le problematiche del Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • staff.cattoliciinpolitica

    24 Giugno 2014 - 12:12

    Caro presidente Lotito, con piacere abbiamo letto che "SEI PRONTO A SCENDERE IN CAMPO". Anche noi del mondo cattolico, "fuori però da tutti gli attuali schieramenti politici,"cerchiamo di attuare un progetto progetto politico "sull bene comune,famiglia,giustizia e disuguaglianze tra i cittadini,tanti giovani, donne e uomini, han no la volontà e nuove idee per il bene comune. Grazie.U.Borzi

    Report

    Rispondi

blog