Cerca

Il retroscena

Silvio Berlusconi, le "larghissime intese": ipotesi grazia nel patto del Nazareno

Silvio  Berlusconi, le "larghissime intese": ipotesi grazia nel patto del Nazareno

"Profumo di larghissime intese". Così Silvio Berlusconi ha raccontato ai suoi fedelissimi l'incontro con Matteo Renzi. A cena c'erano Renato Brunetta, Paolo Romani, Deborah Bergamini, Denis Verdini e pochissimi ultra fidati collaboratori e il Cav, secondo il retroscena della Stampa, era molto ottimista. "Ci siamo ritrovati praticamente su tutto", avrebbe detto il leader azzurro ai suoi. E quel tutto riguarda la politica europea, la riforma elettorale ma soprattutto il successore di Giorgio Napolitano, una personalità che non avrebbe problemi a concedere la grazia e dunque a riabilitarlo completamente una volta scontata la condanna.

"Mai visto così..." - Berlusconi è ottimista perché, racconta ai suoi ospiti, non ha mai visto Renzi così malmesso, affaticato, triste, carico di preoccupazioni, visibilmente sotto stress. E l'istinto di sorreggerlo, di dargli una mano, rivela Ugo Magri, avrebbe spinto il Cav - secondo la sua narrazione - a orientare immediatamente il colloquio su un piano di reciproca solidarietà, di convergenze umane e politiche destinate a pesare nella seconda fase della legislatura. Qualcuno a tavola ha iniziato a giocare e ad immaginare su chi di Forza Italia potrebbe vestire i panni da ministro in un ipotetico governo Renzi-Berlusconi e Verdini si è visto assegnare la poltrona di Angelino Alfano al ministero degli Interni. Ma la partita più importante, e Silvio lo sa, è quella che si potrebbe giocare già nei primissimi giorni del prossimo anno: quella per l'investitura del nuovo inquilino del Colle che potrebbe restituirgli l'agibilità politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    16 Novembre 2014 - 09:09

    Silvio Berlusconi è stato vergognosamente castigato da più parti con il solo intento del PCI,PDS,DS,PD di togliere di mezzo "un impiccio" a loro sporchi affari. Per tutto ciò ben noto Io non chiederei la grazia per fatti NON commessi, anzi se me la offrissero la rifiuterei. Andrei a testa alta con l'orgoglio dell'essere persona onesta.

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    14 Novembre 2014 - 18:06

    Alla romana ''' Nerl patto Nazareno'' grazia, graziella e grazie al c...o

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    14 Novembre 2014 - 18:06

    Che cena delle beffe ! Verdini pronto alla prossima condanna... e Silvio che sogna l'impossibile ''' concedere la grazia e dunque a riabilitarlo completamente una volta scontata la condanna.''' Non si riabilita affatto, Altre carte d'America? Buffonate da buffoni.

    Report

    Rispondi

  • antari

    14 Novembre 2014 - 15:03

    scemo chi gli crede ancora!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog