Cerca

Il futuro azzurro

Giovanni Toti: "Serve un nuovo predellino per riunire il centrodestra. Berlusconi leader"

Giovanni Toti: "Serve un nuovo predellino per riunire il centrodestra. Berlusconi leader"

"Serve un nuovo predellino per preparare il centrodestra alla sfida con il centrosinistra, che non appare più una lotta impari come poteva sembrare solo qualche mese fa". Giovanni Toti, il consigliere politico di Forza Italia, traccia la nuova strategia del partito azzurro con una forte dose di ottimismo. La sfida al centro sinistra, dice in una intervista rilasciata al Corriere, "non appare più una lotta impari come poteva sembrare solo qualche mese fa". Poi spiega: "Il quadro politico sta subendo dei rapidi mutamenti, basti guardare a quanto fotografano i sondaggi: Matteo Renzi cala perché non riesce a dare risposte alla crisi, perché ha fatto troppe promesse e le sta disattendendo, perché è entrato sulla scena a rappresentare il sogno e rischia di simbolizzare l' incubo. Viceversa, dopo un periodo durissimo, il centrodestra sta riprendendo a crescere, e unito riesce ad essere competitivo".

Il predellino di cui parla Toti prevede che un'apertura ad Angelino Alfano: "Berlusconi proprio sabato ha pronunciato parole importanti e generose, invitando tutti a superare per il bene dei nostri elettori i fatti dolorosi che hanno portato alla rottura fra di noi. Oggi dobbiamo guardare al futuro e considerare la nostra area quella che, a sinistra di Forza Italia vede Ncd, Udc, i popolari di Mauro, a destra Fratelli d'Italia e Storace, e la Lega nostro alleato da sempre. Credo che i tempi siano maturi per riflettere assieme sul superamento di vecchi schemi e sulla costruzione di un'alternativa vera ed elettorale al centrosinistra". Quanto alla Lega Toti si dice "contento se la Lega cresce, e raccoglie voti da portare nella nostra metà campo", ma "nella costruzione di un'alleanza non si può partire dagli estremi, né tantomeno prescindere dal ruolo centrale di un partito come FI che, con il rientro a pieno titolo di Berlusconi sulla scena politica, tornerà almeno ai livelli delle scorse Politiche. FI è il centro dello schieramento, ed è Berlusconi che, ancora una volta, può accendere il motore per ripartire".

Sì, Berlusconi. Per l'ex direttore di Studio Aperto "per esperienza, forza, leadership, non vedo da chi altri si potrebbe partire. Nessuno dei giovani leader scalpitanti di destra ha l'eredità politica e la visione del futuro che ha Berlusconi, il suo quantum di credibilità e capacità che sono essenziali per ritrovare la sintesi di un centrodestra che si è perso ma che oggi ha davanti a sé una straordinaria occasione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sanobruno

    07 Dicembre 2014 - 18:06

    Caro Totti stai facendo una battaglia già persa, manda in pensione la cariatide assieme alla bella fidanzatina, poi torneremo a darti il voto , nel frattempo votiamo Salvini. Scrofolo

    Report

    Rispondi

  • pinodipino

    18 Novembre 2014 - 12:12

    A parte il fatto che la Lega cresce rubando i voti a FI non certamente al PD, vorrei sottolineare che finché ci sarà TOTI come uomo forte per scegliere le strategie il centrosinistra potrà dormire sogni tranquilli. Ma come si fa a continuare a dire che l'unico uomo " che può accendere i motori per far ripartire il centrodestra " e' un ottantenne che sta scontando una condanna ai servizi sociali???

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    18 Novembre 2014 - 10:10

    E' una destra super spaccata , Toti si sogna di diventare com'era B. e le condizioni dell'Italia sono cambiate .... L'unico punto che puo' mettere daccordo le destre e' riuscire a ricacciare tutti gli immigrati clandestini nei loro paesi di origine senza ricevuta di ritorno ... e uscire da questo cazzo di Euro di merda che ci ha rovinati in tutti questi anni ... .fanculo all'Europa Inutile ...

    Report

    Rispondi

  • sanobruno

    17 Novembre 2014 - 18:06

    Non voterò più Fi se si mette d'accordo con Alfano, devo aggiungere che Berlusconi solo una cosa può fare , solo il presidente onorario e andare in pensione

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog