Cerca

Crespi: "Non sono stato un toyboy per la Clerici"

L'attore rivela la love story con Antonella: "Non sono uno sfascia famiglie"

6 Febbraio 2013

3
Antonella Clerici

Si sono incontrati nella prima volta nel 2012 quando lui fu ospite nella sua trasmissione "Ti lascio una canzone", ma non accadde nulla. Galeotta fu la seconda partecipazione allo stesso programma nel novembre di quell'anno. Una scintilla fece innamorare Lorenzo Crespi e Antonella Clerici. A raccontare quella storia segreta, ormai finita, è lo stesso attore che a "Diva e donna" racconta "Sono stato molto preso, con lei mi sentivo finalmente parte di qualcosa e di qualcuno, dopo tutti quegli anni chiuso in casa. Avevo una persona da proteggere, una donna tutta per me, una famiglia". Poi però ci tiene a sottolineare: "Non mi va di passare per il toy-boy di Antonella e per quello che sfascia le famiglie". Lui era single, tra Antonella e  Eddy era finita, e a quel tempo lei era impegnata con un altro uomo, Filippo. Ma Lorenzo le chiede di interrompere la relazione. Da allora i due iniziano a frequentarsi e Antonella fa spola fra Roma e Catania dove "Un mio amico la andava a prendere all'aeroporto e la portava a casa mia". Filippo però torna a farsi sentire, Antonella chiede tempo e Lorenzo interrompe la relazione. Ma sembra che ancora non gli sia passata.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    18 Giugno 2013 - 15:03

    Tipica battuta da Bar dello Sport...Se poi vogliamo dirla tutta,il cetriolo lo ha preso da un bel pezzo visto che ha una figlia e ha avuto anche amanti...se poi ne ha scelto uno giovane qual'è il problema? Tu per scopare preferiresti una giovane o una vecchia carampana? Allora...perchè lei non puo' farlo ?

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    06 Febbraio 2013 - 16:04

    per restare nel tema a lei più caro: dopo aver mangiato la melanzana assggia il cetriolo.

    Report

    Rispondi

  • folgore38

    06 Febbraio 2013 - 13:01

    Come dev'essere un personaggio pubblico ? Una donna come la Clerici e' idonea a fare la morale quando, lei, la Clerici,uno ne prende e uno ne lascia?Insomma,qui non si tratta di bigottismo,si tratta di personaggi pubblici che si comportano e, peggio ,ragionano,come se fossero i padroni della cosa pubblica.La sicurezza di non aver nulla da temere ,perche' alcune impiegate come la Clerici hanno piu' volte affermato pubblicamente che loro, la Clerici, testualmente:mi sono fatto un mazzo ....Non si rendono conto che sono al servizio del pubblico che le paga profumatamente.Questi personaggi sono diventati come i sindacalisti degli anni 80/90.Aveva ragione il grande TOTO' "siamo uomini o caporali".

    Report

    Rispondi

media