Cerca

Politica animalesca

Cani, gatti, capre,
pecore e mucche
Lo zoo di Tonino

L'ex pm sfotte il Cav e Monti coi loro randagi "adottati": "Io a casa ho un sacco di animali ma non ci ho mai fatto foto per motivi elettorali"

Cani, gatti, capre,
pecore e mucche
Lo zoo di Tonino

Lui, in televisione con un cane o un gatto non c'è mai andato. Per giorni è stato lì a sorbirsi prima Berlusconi che "adottava" la cagnetta Vittoria, poi Monti che faceva altrettanto col cagnetto Trozzy poi diventato Empy. Finchè non ce l'ha più fatta ed è sbottato, nel suo solito stile sanguigno: "Io a casa mia, in campagna, ho 13 cani, 12 gattini, una capra, due pecore, 120 piccioni e anche una mucca che sta per partorire: pur avendo tutti questi animali non mi sono mai fatto fotografare con loro" ha ululato Antonio di Pietro, intervenendo stamani a Perugia a un incontro elettorale dei candidati di Rivoluzione civile e ironizzando sul fatto che Mario Monti "fa campagna elettorale facendosi ritrarre con un cagnolino".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • villiam

    12 Febbraio 2013 - 18:06

    stano ,vive con i suoi simili,e non sa che per mungere ci vuole un secchio ,ma porello lui il latte lo ha munto al suo partito ,che ne sa di secchi!!!!!!!!!!1

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    12 Febbraio 2013 - 18:06

    che cazzo sta facendo,munge senza secchio?Ah dimenticavo è un'ex pm.

    Report

    Rispondi

  • gioch

    12 Febbraio 2013 - 16:04

    ...altre bestie nelle foto.

    Report

    Rispondi

blog