Cerca

Costituzione

Benigni si schiera per il "sì" e riceve una raffica di insulti

30
Benigni si schiera per il "sì"E riceve una raffica di insulti

Roberto Benigni torna in televisione e si esprime sulla Costituzione italiana, la cui riforma è al centro del referendum di ottobre. Non nasconde di essere per il sì. "La cosa bella della Costituzione è che la puoi cambiare", ha detto. Non tutti hanno gradito il suo supporto al governo di Matteo Renzi. "Adesso Renzi riformerà anche la Divina Commedia?", è stato uno dei tweet sarcastici.

Il quotidiano Il Tempo parla poi di "Oscar all'ipocrisia". "Il toscanaccio si fa toscanello alla vaniglia, diventa dolce, odoroso e caldo", si legge. "Dunque Benignaccio ci ripensa, in onore del suo compatriota e compagnuccio Renzi". "Fa parte della recita, fa parte del copione e del programma scritto con la testa e con il cuore, le parti del suo corpo che sono in conflitto e lo hanno portato, appunto, a dire un giorno «NO» e un altro «SI», perché lui verso il Matteo porta stima, il Renzaccio, quando non era ancora premier, stava in seconda, terza, quarta fila ad assistere ogni dì agli spettacoli danteschi del Roberto".  Insomma, "lo manda Renzi". Sarà vero?

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • FelipeP

    06 Ottobre 2016 - 09:09

    Oltre ad ignorarlo, basta non andare più ai suoi spettacoli... tanto ci pensa mamma rai, a mantenerlo in vita con il canone in bolletta degli italiani

    Report

    Rispondi

  • olimpia66

    20 Luglio 2016 - 11:11

    Bisogna ignorarlo non insultarlo, altrimenti ogni volta i media ci costruiscono sopra un Poema infinito...non fate il loro gioco. Alla fine cazzo ce ne frega di cosa vota Benigni o a chi fa propaganda. Ognuno alla fine vota con la propria testa io per esempio VOTO NO...NO.....NO! E non sarà certo il Benigni di turno a farmi cambiare idea.....la miglior risposta è la noncuranza.

    Report

    Rispondi

  • orebil59

    04 Giugno 2016 - 18:06

    Povero sfigato. Che pena. Li vedete Peraccioni, Panariello, Ale & Franz, per non dire Crozza, fare i reggicoda ai governanti?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media