Cerca

Alfano

"Noi impresentabili? Come si permette?". E l'Annunziata va ko

La conduttrice spara e attaccata abbassa la cresta: "Ho detto una cosa pesante"

123
Alfano e Annunziata

Alfano e Annunziata

Scintille nello studio di In mezz'ora dove l'ospite, il segretario del Pdl Angelino Alfano, ha lamentato l'offesa da parte della conduttrice Lucia Annunziata che ha definito "impresentabili" gli esponenti del Popolo della libertò, offendendo così quasi il 30% degli elettori. "Come si permette? Da quale cattedra etica voi della sinistra potete giudicare con parole di disprezzo nei confronti del popolo che da vent'anni vota" il partito guidato da Silvio Berlusconi, ha protestato Alfano, mantendendo un certa calma anche se era chiaramente alterato. Alla fine, Annunziata si è in qualche modo scusata, ammettendo di aver detto una "cosa pesante", ma Alfano ha sottolineato che quelle dette "sono cose non solo pesanti ma anche profondamente ingiuste". Annunziata attacca, Alfano risponde e la conduttrice abbassa la cresta, insomma.

Dure reazioni - Ma le dichiarazioni dell'Annunziata hanno scatenato le repliche degli esponenti del centrodestra. "Lucia Annunziata - ha commentato Daniela Santanchè - solitamente buona professionista, non ha saputo resistere alla tentazione di dare giudizi politici e anzichè informare, come dovrebbe e come richiede il servizio pubblico Rai, ha ceduto alla propaganda. Non è impresentabile chi va a manifestare contro una persecuzione giudiziaria ai danni del proprio leader, ma chi stigmatizza una libera manifestazione come impresentabile". Quindi Alessandra Mussolini: "Lucia Annunziata ha superato il suo noto essere di parte arrivando a insultare milioni di Italiani che votano Pdl e che, putroppo, pagano il canone Rai. Non basta una semplice censura di fronte a tale insolenza verbale. Lo stipendio alla Annunziata lo pagano anche gli elettori del Pdl che meritano rispetto e una giusta informazione, troppo spesso sporcata da giornalisti impresentabili".  Quindi Daniele Capezzone: "Nessuno può permettersi di trattarci come figli di un dio minore. La Rai dovrebbe essere un servizio pubblico, e non uno sfogatoio per tifoserie politiche contrapposte". Maurizio Gasparri da par suo è andato oltre e ha chiesto l'intervento dell'ordine dei giornalisti: "Non solo l’Ordine professionale, ma anche i vertici del Servizio pubblico dovrebbero intervenire per stigmatizzarne l’atteggiamento".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colombinitullo

    24 Marzo 2013 - 11:11

    Caro scemo di rientro da un viaggio durato alcuni giorni ho il piacere di leggere la sua attesa risposta che,a conferma di quanto vado asserendo da tempo, la identifica come un deficiente di rara portata.Se lei da semianalfateta qual'è rileggesse il suo post capirebbe perchè le vado ripetendo da qualche tempo di studiare, studiare,studiare. E' interessante ancora tentare di capire il perchè,mentre lei è scemo,io dovrei essere umido;è evidente che ci vuole un "genio" come lei per capire il tutto. Dai suoi scritti risulta anche che lei è un po'(asino si scrive così)culo e anche comunista il che fà di questa combinazione una tragedia(per lei)di portata cosmica. Lei,caro scemo,deve imparare a volare basso,molto basso perchè troverà sempre qualcuno che la prenderà di mira come divertimento personale e lei,che è un po'(asino si scrive così)isterico diventa facile preda. Dai messaggi che leggo vedo che non solo io la penso in questo modo...continui a scrivere e prendere dello scemo.Saluti

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    23 Marzo 2013 - 12:12

    caro il mio vecchio umido e squallido. io polemizzo con dei SUB-normali come lei. poveri coglioni, come Lei, che hanno come unico pensiero il Komunista. oltre quello non andate. infatti Lei, come le ho già ricordato, a una delle peggiori figure di merda che il nano è riuscito a far fare al Mio Paese, è riuscito a dare del Komunistaccio a Shultz. che pensiero politico profondo il suo, impeccabile. mi sa che il disadattato è Lei, e lo dimostra quotidianamente scrivendo del nulla. il nulla che caratterizza il suo pensiero, il nulla Komunista. povero vecchio squallido e umido. ma quali sarebbero le cagate che scrivo, forse che il nano è considerato dalla legge italiana un corruttore semplice di giudici? no quello è una dato di fatto. forse che i Suoi beniamini hanno governato peggio di tutti gli altri e ci hanno impoverito? la Loro manovra economica da 145mld di euro è un'altro dato di fatto. povero orgoglione...

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    21 Marzo 2013 - 09:09

    Egr. scemo,come da più parti appurato ,lei è uno scherzo della natura e deve solo la permanenza su questa terra grazie alla bontà dei suoi genitori che non l'hanno scaricata direttamente in fogna.Caro scemo io non sono vecchio anzi,sono giovanissimo e con idee all'avanguardia e lei,continuando a polemizzare stupidamente con tutti,perchè sia ben chiaro lei è guasto,non fà altro che rimediare del subnormale. Continua a scrivere cagate galattiche,passa tutto il tempo seduto a una tastiera e non è nemmeno capace di scrivere e articolare un pensiero,è "offensivo" con tutti e non riesce a rendersi conto che è solo un disadattato.Si dia una calmata e pensi che se avesse il coraggio di presentarsi in pubblico verrebbe lapidato come si conviene a un cretino. Lei,in quanto scherzo della natura, dovrebbe essere impiegato al circo Barnum dove,in contemporanea,potrebbe seguire corsi di grammatica italiana. Ne ha bisogno.Trovi un lavoro e non viva alle spalle della famiglia e proceda con l'onanismo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media