Cerca

Satira commerciale

Marchionne vuole Crozza come testimonial
Ma il comico dice "no" a Fiat

L'ad del Lingotto ha invitato a cena il comico per convincerlo a fare la sua imitazione negli spot. Ma l'offerta è stata rifiutata

Crozza nei panni di Marchionne

Crozza nei panni di Marchionne

Dopo Diego Abatantuono e Fiorello, la Fiat ha tentato il colpaccio con Maurizio Crozza: voleva ingaggiarlo per una serie di spot pubblicitari nei panni di una sua celebre imitazione: Sergio Marchionne. Il comico con il girocollo di cachemir e gli occhialini sul naso avrebbe dovuto convincere gli italiani ad acquistare un nuovo modello del Lingotto, ma lui ha detto no. Secondo quanto racconta il Corriere della Sera è stato lo stesso Marchionne a tentare fino all'ultimo di convicere Crozza arrivando perfino ad invitarlo a cena. Ma l'accordo non c'è stato. L'imitatore ha gentilmente declinato l'offerta: vuole sentirsi libero di ironizzare e sbeffeggiare chi gli pare e piace. Cosa che sotto contratto sarebbe stato difficile. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sig.nessuno

    04 Aprile 2013 - 12:12

    Avrebbe perso credibilità critica

    Report

    Rispondi

blog