Cerca

Vendetta

Matteo Renzi, ira funesta contro i nemici: "Dove mi sono tatuato i loro nomi"

6
Matteo Renzi, ira funesta contro i nemici: "Dove mi sono tatuato i loro nomi"

Nel tratteggiare un retroscenone sui nuovi assetti politici, da Forza Italia al Pd, tal Yoda su Il Giornale racconta un aneddoto tra il succulento e il piccante.

Riportando in realtà una rubrica su Panorama, mette in bocca a Matteo Renzi, assediato dai nemici in una specie di guerra di logoramento - queste parole: "Io sono un convinto assertore di un motto di John Fitzgerald Kennedy: i nemici si perdonano ma non dimenticare mai i loro nomi. E io, che vado oltre Kennedy, i loro nomi li ho tatuati in una parte molto sensibile del corpo". 

Certo, immaginare i vari Prodi, Letta, Orlando, Bersani e compagnia cantante laggiù dove non batte il sole, non è piacevolissimo da visualizzare. Ma sicuramente è efficace.

Non meno inquietante la frase che avrebbe detto ai suoi fedelissimi sul ministro Angelino Alfano. "Con me Alfano non tornerà mai al governo. Né lui, né la sua progenie futura". Letale.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    20 Giugno 2017 - 10:10

    Massone di merda...tu e tutta la Trilaterale di Palazzo Chigi ! Spero che l'ISIS vi distrugga.

    Report

    Rispondi

  • Aldodueinvolo

    19 Giugno 2017 - 20:08

    Stai sereno Matteo alle prossime elezioni sarai felice. (sereno sereno )

    Report

    Rispondi

  • Husqvy510

    19 Giugno 2017 - 19:07

    Sabino radoli (minuscolo sempre) sei un vero coglione. Questo non é un insulto ma un complimento. Le offese te le fai da solo scrivendo qui. Sparisci coglione

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media