Cerca

Prevenzione

Veronesi appoggia la Jolie
"Mastectomia? Ha fatto bene"

Secondo l'oncologo l'attrice che si è fatta asportare tutti e due i seni per evitare un tumore ha preso una decisione saggia

3 Giugno 2013

3
Angelina Jolie

Angelina Jolie

Vale la pena sottoporsi a un’intervento così invasivo come la mastectomia solo per evitare la possibilità di un cancro? Sì. Ne è convinto l'oncologo Umberto Veronesi che risponde alle polemiche divampate sulla decisione di Angelina Jolie di farsi asportare entrambi i seni per scongiurare un tumore alle mammelle. "Angelina Jolie probabilmente ha fatto bene a farsi togliere le ghiandole mammarie: è una donna giovane e aveva un test positivo, quindi una grande possibilità di sviluppare la malattia", ha detto il professore durante la conferenza stampa di presentazione dello Ieo day 2013


 

 


L'alternativa: controlli ogni sei mesi - "Oggi - aggiunge Veronesi - la chirurgia plastica ha fatto dei progressi straordinari: si toglie la ghiandola mammaria e viene sostituita con una protesi, lasciando il corpo intatto". Ma, se si vuole evitare la mastectomia, c'è anche la possibilità di sottoporsi a controlli periodici, anche se "un controllo ogni 6 mesi vuol dire creare uno stato di attesa e ansia per l’attesa dei risultati e molte donne rifiutano di sottoporsi a questo stress permanente". Viceversa, nel caso della mastectomia, Veronesi spiega che " un solo intervento, una volta nella vita, è visto da molti come una soluzione più semplice". Tuttavia "anche in questo caso ci sono dei problemi, perchè le protesi devono essere sostituite ogni 10 anni e può creare reazioni fibrose intorno". Insomma, secondo l’oncologo, la scelta dipende "dalla situazione del paziente" e il medico deve "equilibrare bene" benefici e controindicazioni delle diverse soluzioni e "discuterne con il paziente". 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • buonavolonta

    12 Aprile 2014 - 17:05

    ditemi ''IDIOTA ?? ma credo fermamente che le medicine delle case farmaceutiche servono per far star bene ma non e sottolineo non far guarire la gente perche guarendo perderebbero facili e sicuri clienti togliendo cosi enormi guadagni per il futuro alle loro fabbriche

    Report

    Rispondi

  • gianko

    07 Giugno 2013 - 14:02

    come ti capisco.. ho avuto la famiglia (mia e di mia moglie) falcidiata proprio per esserci fidati DI 1 SOLO MEDICO.. è vero però che quando se ne sentono diversi, con diagnosi e pareri contrastanti è difficile racappezzarsi..*non intelligenti nulla est curatio morbis* ma anche quando la diagnosi è esatta, qual'è la terapia valida? quella delle LINEE GUIDA (avvallate da big pharma) o quelle alternative? che sono a spese del paziente (CHE MAGARI PAGA TASSE CONTRIBUTI DA UNA VITA MA, SE NON E' RICCHISSIMO, NON E'LIBERO DI SCEGLIERE PERCHE' LA MUTUA PASSA SOLO QUELLO CHE VOGLIONO LE MULTINAZIONALI..vedi scatolette di chemio a 10.000 € cad. ecc..) il mio medico di base (povero pirla, ma è il meno peggio della zona) crede (o gli torna comodo..?) nella RICERCA quale? quella pagata da big pharma che cerca sempre nuove molecole sintetiche BREVETTABILI (E QUI STA IL BUSINESS) le sostanze naturali (e ce ne sono a iosa) non solo non vengono studiate, ma sono ferocemente avversate

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    05 Giugno 2013 - 09:09

    non sono convinta . che la zia fosse morta per il tumore al seno , mi sta bene , ma era sicura che geneticamente tutte le donne di famiglia sono morte per quel male ? racconto questa perché accaduta a me . vado dal ginecologo, avevo 30 anni , una figlia di 5 anni , e mi dice che ho un tumore all'utero . balla micidiale . detto idiota mi dice " quanti figli ha ?" una bimba . le basta , si faccia asportare l'utero prima che sia troppo tardi . oggi ho superato i 70 , sto bene , anche perché non mi fido mai del primo medico che apre la ciabatta . e non sono più andata da un ginecologo , non ho fatto mammografie , inutili , come inutili sono altri esami . oggi va tutto bene , fra 4 mesi mi viene un tumore e muoio . sapete quanti casi dopo un paptest ? troppi .

    Report

    Rispondi

media