Cerca

In attesa della sentenza

Craxi aveva previsto tutto:
"Agiranno contro Berlusconi"

Stefania Craxi rivela il messaggio che il padre mandò al Cav; "Non illuderti ma la macchina giudiziaria agirà anche contro di te"

Silvio Berlusconi e Bettino Craxi

Tra le lettere e gli appunti di Bettino Craxi rimasti inediti e raccolti durante gli anni ad Hammamet, "ci sono molti riferimenti alla giustizia politica, e c'è anche un avvertimento a Berlusconi". Lo ha detto ad Agorà Estate Stefania Craxi, figlia dell'ex presidente del Consiglio. Nel messaggio indirizzato a Silvio Berlusconi, Craxi lo avvertì dei rischi: "Non illuderti ma la macchina giudiziaria agirà anche contro di te", riferisce la figlia in tv che poi in un intervento sul Giornale cita il messaggio completo: "C'è un vero e proprio piano al massacro che procede con gradualità e per linee convergenti ma che ha al fondo un obiettivo, uno e uno solo, e cioè Silvio Berlusconi".

Secondo Stefania Craxi chiamata sulla Rai a commentare la vicenda giudiziaria di Berlusconi, "nelle rivoluzioni moderne, anche non potendo usare i fucili i rivoluzionari cercano di togliere chi è stato al potere nel periodo precedente. Per farlo, in Italia hanno inventato il processo speciale. Clan della magistratura e clan giornalistici apparecchiano uno spettacolo, che ha l’effetto di montare un’opinione pubblica 'contro', mentre il giudice 'ratifica' le decisioni dell’accusa". "Ci sono clan della magistratura politicizzata che agiscono col fine di ottenere un potere politico - ha aggiunto. Basta contare i magistrati che hanno finito per far politica a partire dal noto eroe Di Pietro". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frank-rm

    01 Agosto 2013 - 21:09

    Forse Craxi conosceva troppo bene Berlusconi per immaginare che un giorno sarebbe stato condannato.

    Report

    Rispondi

  • frank-rm

    01 Agosto 2013 - 21:09

    Forse Craxi conosceva troppo bene Berlusconi per immaginare che un giorno sarebbe stato condannato.

    Report

    Rispondi

  • keko70

    01 Agosto 2013 - 18:06

    Si dovrebbero completare le parole della Craxi dicendo:anche il leader che succedera a Berlusconi,e che riuscirà a sconfiggere elettoralmente la sx,verrà costantemente processato. Cosa abbastanza ovvia per chi guarda la politica non avendo nessun colore

    Report

    Rispondi

  • perfido

    01 Agosto 2013 - 17:05

    - 7 ore 49 min fa, ho scritto questo sul web-ilGiornale"""""""""""" Cara Stefania, il libro sull'abbattimento della democrazia in Italia (ad opera di "ignoti politici") esiste, ma purtroppo è al seguito del "de-cuius" Scalfaro. Basta guardare le foto e/o video riguardanti i momenti della presentazione dei ministri in occasione della formazione del governo, avanti al Capo dello Stato, Scalfaro. Le espressioni visive rivolte alla persona del Cavaliere. Suo papà conosceva già ogni risvolto politico nei confronti di BERLUSCONI e, per questo hanno cercato di fargli "terra bruciata" intorno. Costringendolo alla resa ma con onore, pur di non subire le angherie della giustizia italiana. Cordialità.""""""""". Craxi era per il PCI come Grillo è per il PD. Dai tempi di De Gasperi, quando sono stati consegnati, seppur virtualmente, i Ministeri di Grazia e Giustizia e quello dell'Istruzione, alla sinistra, ancora oggi si pagano le conseguenze. Come potremmo uscirne?. Chi lo sa, risponda pure.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog