Cerca

Bagnato

Violante aggredito alla festa del Pd: acqua in testa

L'ex presidente della Camera nel mirino per le sue recenti aperture a Berlusconi: un uomo gli rovescia una bottiglietta addosso

8 Settembre 2013

17
Luciano Violante

Luciano Violante

Se sbagli, i "compagni" te la fanno pagare. L'errore di Luciano Violante è stato quello di affermare che anche Silvio Berlusconi ha diritto di difendersi, e che sulla decadenza non è tutto così scontato come invece affermano i suoi colleghi nel Partito democratico. Prese di posizione che a sinistra non ti puoi permettere. Sennò, come detto, i "compagni" te la fanno pagare. Come? Con una bottiglietta d'acqua rovesciata in testa. Violante è stato aggredito alla Festa democratica di Genova di domenica pomeriggio. Un uomo, mentre Violante parlava con i giornalisti, gli è arrivato alle spalle e ha gridato: "Fa Caldo". Quindi ha versato l'acqua in testa all'ex presidente della Camera. Dopo l'episodio, con aplomb, Violante ha commentato: "Non preoccupatevi, sono cose che succedono". L'aggressore, già noto in città, è fuggito insieme ad alcuni agenti della Digos, che lo hanno poi fermato e identificato.

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jetstream

    09 Settembre 2013 - 13:01

    gli è andata bene che non c'era una foiba li vicino.se no, dopo un breve processo del "popolo sovrano", ce lo avrebbero buttato.

    Report

    Rispondi

  • lorella63

    09 Settembre 2013 - 13:01

    complimentoni Signor Carlo....cresciuto a pane ed educazione!...firmato una scema...

    Report

    Rispondi

  • forart.it

    09 Settembre 2013 - 12:12

    Un giudice ora politico di sx: un po' d'acqua mi pare "il minimo sindacale" !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media