Cerca

Nella sua autobiografia

L'annuncio di Hillary Clinton: "Non mi candiderò più per la casa Bianca"

3
L'annuncio di Hillary Clinton: "Non mi candiderò più per la casa Bianca"

Dopo aver messo a ferro e fuoco mezzo Medio oriente, favorendo da Segretario di stato di Barack Obama le famose "primavere arabe" in Tunisia, Egitto e Siria e aver di fatto consegnato al caos la Libia, Hillary Clinton ha ufficialmente annunciato che non si candiderà più per la Casa Bianca. Lo ha fatto e messo per iscritto nel libro che è uscito ieri 12 settembre negli Stati Uniti e intitolato "What happened", "Cosa è successo". Il fulcro della autobiografia è ancora quanto accaduto nell'autunno del 2016, quando venne sconfitta da Trump. Ma una parte importante è dedicata anche alla "lunga marcia delle donne in politica" e non solo, in cui straparla, da ex femminista degli anni '70, di "misoginia", "sessismo", pur non attribuendovi la causa prima della sua sconfitta col tycoon. Semmai, spiega, l'errore è stato "non condividere la rabbia" dei tanti elettori del nord industriale del Paese che poi non l'hanno votata. "Trump lo ha voluto fare, e ha vinto". Ci sarà la rivincita? "No, io mi fermo qui" è la risposta della Clinton.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Falcesenzamarte

    13 Settembre 2017 - 13:01

    Meglio tardi che mai ,cornuta ,puttana e guerrafondaia con il suo ex capo negro.

    Report

    Rispondi

  • ancoraantonio

    13 Settembre 2017 - 12:12

    persona veramente orribile ed estremamente pericolosa,prima scomparira' dalla scena pubblica meglio sara' per tutti

    Report

    Rispondi

  • colombinitullo

    13 Settembre 2017 - 10:10

    Ha anche aggiunto che le "pompe" tenterà di farle lei direttamente e non più per procura; si prevede un fuggi fuggi generale.

    Report

    Rispondi

media