Cerca

Convalescenza

Fabrizio Frizzi, che cosa lo aspetta adesso: tutta la verità sulla malattia che lo ha colpito

1
Fabrizio Frizzi, che cosa lo aspetta adesso: tutta la verità sulla malattia che lo ha colpito

Fabrizio Frizzi, a due settimane dal malore, scrive un messaggio su Facebook per dire che "combatto per riprendermi" e ringrazia "i medici dell’Umberto 1° che mi hanno ripreso per i capelli, poi i medici del Sant'Andrea che mi hanno rimesso in piedi e rapidamente sono stati capaci di capire da cosa il guaio era stato generato. Insieme a loro devo gratitudine eterna ai loro infermieri". Ma cosa lo aspetta adesso? In che cosa consiste la riabilitazione post ischemia?

"Una grossa fetta di specialisti riconosce come migliore la riabilitazione neurocognitiva, conosciuta anche come Metodo Perfetti o esercizio terapeutico-conoscitivo", riporta il sito velvetbody.it. "Questa si fonda su basi scientifiche e, sfruttando la plasticità del cervello, mira a recuperare il movimento, il linguaggio e tutti i processi cognitivi. La qualità del recupero di chi ha subito una ischemia è ovviamente legata alle esperienze a cui è stato esposto. Ecco perché, nella stessa nota su Facebook, Frizzi ha ringraziato il medico della Dear (sede degli studi Rai) per la rapidità del soccorso". Fondamentale poi per la riabilitazione è "l'impegno e lo spirito forte del conduttore".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sox57

    16 Novembre 2017 - 09:09

    Sarebbe bello so rimettersi presto ma, purtroppo, ci vorrà molto tempo... Auguri infiniti,comunque

    Report

    Rispondi

media