Cerca

Sovrani

Re Juan Carlos umiliato dalla Spagna: compie 80 anni, com'è ridotto oggi

0
Gli 80 anni di Juan Carlos: in esilio, solo e amareggiato

Da ormai quattro anni re Juan Carlos ha abdicato e ora che compie 80 anni di sente di troppo. Da venerdì la Spagna lo celebrerà "evitando i fasti riservati ai colleghi delle monarchie europee, ragioni di sobrietà, ma anche a causa delle freddezze, per non dire delle ostilità, all'interno della famiglia Borbone" racconta oggi La Stampa, "dopo molte incertezze, all'inizio di dicembre è stato comunicato l' elenco delle cerimonie, pochi eventi e semplici, niente a che vedere con le glorie per il 90 anni di Elisabetta in Inghilterra o con le feste per gli 80 di Harald e Sonja di Norvegia".

Dopo l'abdicazione il monarca si vede sempre meno in giro. Nel 2016 gli eventi pubblici sono stati pochi, (il funerale di Fidel Castro a Cuba il più importante) nel 2017 praticamente nessuno. "La salute è buona e Juan Carlos ormai dedica la maggior parte del tempo alle regate con gli amici e alle corride" prosegue l'articolo del quotidiano di Torino, "chi lo conosce lo descrive come deluso e amareggiato, il ruolo di secondo non gli si addice per personalità e per storia. Così, il primo sovrano della democrazia spagnola si sente come il vecchio di famiglia messo da parte, anche fisicamente, visto che il figlio gli ha imposto un ufficio nel palazzo reale di Madrid e non nella residenza ufficiale alla Zarzuela".

Al centro delle preoccupazioni del re emerito, secondo La Stampa, ci sono i rapporti familiari. "Con la moglie Sofia le relazioni sono sempre fredde, ma meno di un tempo. Senza la pressione degli obblighi istituzionali, i due - pur vivendo completamente separati da 40 anni - hanno riscoperto un certo affetto reciproco. Al contrario, col figlio Filippo pesano le differenze caratteriali, l'uno vulcanico l' altro freddo, e di visione della monarchia. Infine c'è l'incubo della probabile detenzione di Iñaki Urdangarin, marito dell'Infanta Cristina, che potrebbe entrare in carcere nella prossima primavera dopo la condanna per il caso Noos. Cristina è fuori dalla famiglia, vive in Svizzera e non è ammessa agli eventi ufficiali, ma l'ennesima onta per la famiglia Borbone è dietro l'angolo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media