Cerca

Il fondatore di Wikileaks

Julian Assange non si lava e puzza: esasperati i dipendenti dell'ambasciata ecuadoriana a Londra

4
Julian Assange non si lava e puzza: esasperati i dipendenti dell'ambasciata ecuadoriana a Londra

Sono cinque anni che sta lì. E i dipendenti della ambasciata ecuadoriana a Londra non ne possono più. Julian Assange puzza. E non come "l'ospite che è come il pesce, dopo tre giorni puzza". Lui puzza perchè non si lava. A riferirlo è Fox News, che cita l'International Business Times. E c'è persino chi dice che ci siano proprio le condizioni igieniche del fondatore di Wikileaks dietro il fatto che, appena pochi giorni fa, l'Ecuador gli abbia concesso la cittadinanza, chiedendo poi a Londra di riconoscergli lo status di diplomatico affinchè possa lasciare l'edificio in cui vive recluso dal 2012. Il Foreign Office britannico, però, ha rifiutato, verosimilmente per le pressioni di Washington, che loo considera uno degli uomini più pericolosi al mondo per la sicurezza nazionale. Assange, formalmente, è ricercato dalle autorità svedesi per un'accusa di stupro.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabptt

    fabptt

    15 Gennaio 2018 - 08:08

    alla fine ha fatto meno danni lui che mia nonna, non vedo perché tenerlo in carcere quando non ha fatto niente, solo puzza su puzza, solo puzzette.

    Report

    Rispondi

  • leggo tutto

    leggo tutto

    13 Gennaio 2018 - 22:10

    Per voi berluschini chi mette a bando i nomi di mafiosi e assassini é pericoloso vero?

    Report

    Rispondi

  • brunom

    13 Gennaio 2018 - 20:08

    Dovrebbe essere buttato in strada, poi che ci pensino gli inglesi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media