Cerca

Alta tensione

De Girolamo, Mastella: "Ha comprato i miei fedelissimi, salva perché moglie di Boccia"

L'ex leader dell'Udeur attacca ancora il ministro: "Mi ha mandato un altro sms e ha precisato 'non sei una m... sei un uomo di m..."

Clemente Mastella

Dopo le polemiche via sms con quel "sei un uomo di m...", continua la guerra tra Clemente Mastella e Nunzia De Girolamo. L'ex leader dell'Udeur non molla la presa sul ministro e in un'intervista a Repubblica rincara la dose. "La signora ministro mi accusa di sciacallaggio? Io vado oltre, da politico di un'altra scuola mi rivolgo al segretario Renzi. Matteo perchè non parli di questa storia? Non mi dirai che il motivo è che Francesco Boccia, marito del ministro De Girolamo, si è schierato con te alle primarie?" Poi Mastella affrema: "Io ho la mia dignità. Ho solo detto che io non sono stato fortunasto come la De Girolamo. Non è un attacco a lei. Avessi fatto io le stesse cose, sarei andato in galera". Mastella torna ancora sugli sms al veleno ricevuti dalla De Girolamo dopo la sua intervista a il Fatto: "Io le mostrai che ero ferito per quel riferimento gratuito anche a mio figlio, oltre che per l'insulto. Lei sa cosa ha risposto? 'Hai ragione. Ho detto sei una merda. Ho dimenticato di dire 'uomo' di merda". Insomma la pace tra i due è ben lontana e Mastella chiude con un'altra accusa: "Io non sono uno sciacallo. Anzi colgo che alcuni autorevoli referenti della signora ministro avrebbero promosso sciacallaggio contro chiunque fosse o si ritenesse ancora mastelliano. Ci sono nomi e cognomi". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blu521

    17 Gennaio 2014 - 15:03

    Complimenti! Lei oggi supera se stesso

    Report

    Rispondi

  • pinux3

    17 Gennaio 2014 - 11:11

    Mastella e la De Girolamo di sinistra? Hai intenzione di darti alle comiche, per caso?

    Report

    Rispondi

  • pestifero

    13 Gennaio 2014 - 16:04

    far capire a chi crede anche nella politica ma non nei politici a che persone siamo in mano, c'è chi si risente perchè non può rubare liberamente, c'è invece chi si sente in diritto di farlo, ad altri da fastidio perchè alcuni hanno potuto farlo e loro no...non nominiamo partiti che di qua o di là ci saranno sempre scheletri nell'armadio, ma a questo il giornalismo puro non guarda più, va solamente avanti con la propria propaganda, cercando di mettere sotto il tappeto le macerie proprie mettendo in bella mostra quelle degli altri. E' politica fatta da gossip e scoop scandalistici, ma nel concreto non resta nulla

    Report

    Rispondi

  • bruggero

    13 Gennaio 2014 - 14:02

    ......lei, e signora, siete politici (bagagli) di altra scuola, quella che ha ridotto, l'ITALIA, in ........braghe di tela !!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog