Cerca

Casa Hollande

SCANDALO ALL'ELISEO
Dietro ci sarebbe Sarkò
E Valerie medita vendetta

La moglie tradita avrebbe avuto uno scatto d'ira alla vista delle foto. Chi la conosce bene: ""Gli renderà colpo su colpo. Non lascerà perdere"

Julie Gayet, Francois Hollande, Valerie Trierweiler

Julie Gayet, Francois Hollande, Valerie Trierweiler

"Comprate i giornali di gossip. Vi divertirete". Questo consiglio è stato dato ad alcuni cronisti da Nicolas Sarkozy pochi giorni prima che lo scandalo investisse casa Hollande. Una premonizione? Forse. Ma c'è anche chi alla luce di quello che è accaduto punta ora l'indice verso l'ex presidente francese ipotizzando un complotto orchestrato ai danni del suo successore. A lanciare il dubbio è il noto settimanale satirico Le Canard Enchainè (autore di frequenti scoop politici) sostenendo che Sarkò avrebbe tutto o contatti per scoprire i dettagli della love story che da un anno conoscevano in molti. 

Lo stesso giornale rivela inoltre la vera storia del malore della moglie "cornuta". Pressione bassa? Ansia? Bisogno di riprendersi grazie all’assoluto riposo? Non sarebbe vero niente: venerdì scorso, dopo aver ricevuto conferma dalla viva voce di Francois Hollande della 'liaison' di quest’ultimo con la bella attrice Julie Gayet, Valerie Trierweiler non sarebbe finita in ospedale "per semplici ragioni precauzionali", ma perchè avrebbe avuto un vero e proprio tracollo nervoso. Letteralmente. Anzi, per riprendere il lessico utilizzato dal settimanale satirico, sarebbe rimasta vittima addirittura di una "implosione". Subito prima di perdere il controllo, avrebbe urlato a Pierre-Renè Lemas, segretario generale dell’Eliseo: "Francois mi ha umiliata davanti all’intera Francia!". Altro che tristezza, dunque: quella che avrebbe provato la 48enne giornalista, compagna ufficiale del presidente francese, sarebbe stata rabbia allo stato puro. Così impetuosa e veemente da ridurla davvero a mal partito, e ciò spiegherebbe come mai è tuttora ricoverata, quando invece sarebbe dovuta essere dimessa già l’altroieri. 

La confessione di Hollande, imposta a quest’ultimo dalla necessità di giocare d’anticipo sulla pubblicazione delle foto che lo hanno incastrato da parte della rivista 'Closer', avrebbe solo in apparenza lasciato attonita la malcapitata Valerie: in realtà l'avrebbe fatta saltare in aria.  "Una volta rientrata nel suo ufficio, è stata investita da un’autentica crisi di nervi", hanno raccontato fonti riservate molto vicine alla 'premiere dame': crisi talmente violenta da indurre il medico dell’Eliseo, prontamente fatto intervenire, a disporre l’immediato ricovero d’urgenza. Giusto per evitare conseguenze peggiori. A giudizio di Nadia le Brun, una collega che la conosce bene avendone scritto la biografia dal titolo 'La Dame de Pique' (La Regina di Picche; ndr), Valerie "è una donna ultra-sensibile ed emotiva", con "poco distacco" rispetto a ciò che le succede, e quindi "può andare in collera in maniera folle" da un momento all’altro. "Certo", ha riconosciuto le Brun con il quotidiano 'Le Figarò, "la descrivono spesso come una persona dal carattere forte, ma adesso il registro è quello dell’emotività e dell’amore, e per lei è estremamente violento".   Insomma, un’indole complessa dalla quale Hollande bene farebbe a guardarsi: "Non appena starà meglio", ha ammonito la biografa, "gli renderà colpo su colpo. Non lascerà perdere. Valerie Trierweiler", ha concluso, "non è proprio il tipo che si possa manovrare". Chissà forse sarà anche per questo che il presidente Hollande non si è fatto vedere in ospedale... Ha paura che lei lo picchi?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allerria

    17 Gennaio 2014 - 07:07

    questa volta un diversamente porco,con una faccia da pesce lesso,ma le donne che cazz.... hanno in testa???

    Report

    Rispondi

  • RICKARDOONE

    16 Gennaio 2014 - 13:01

    Saracosì. prese per il culo il Berlusca ed ora prende per il culo Hollande. Mi ricordo, come se fosse oggi, le risate di Saracosì e la Merchel, su il Berlusca. Dopo un po di tempo Saracosì per le elezioni in Francia, mentre, purtroppo, la "CULONA", o buzzicona della Merchel, rivice in Germania. Forse i tedeschi soffrono di culaggine se l'hanno ancora votata.Sta di fatto comunque che, la figura è un piacere intenso per tutti i comuni mortali di sesso maschile, a riprova vedi il presidente dell'America che ha avuto la stessa debolezza di Hollande. Come dire che tutto il mondo è paese. A pensare che il Berlusca per delle scappatelle, gli hanno affibbiato sette anni di carcere. Quanto pesa la figura.

    Report

    Rispondi

  • cordioliago

    16 Gennaio 2014 - 13:01

    Riguardo a Sarkò... non sembra insensata l'interpretazione di D.Giacalone che vede più la Merkel dietro ....per il resto ..nessuno parla delle proposte del presidente francese per far ripartire l'economia ....aliquote più basse, minor numero di tasse ...bisogna partire dall'offerta....più semplificazione....addirittura si è spinto a dire che bisogna togliere quelle tasse che costano più di quello che raccolgono...VIVE LA FRANCE...gli italiani se le sognano proposte e presidenti cosi' ...e probabilmente le realizzeranno pure...Grazie A.C.VR

    Report

    Rispondi

  • vival

    16 Gennaio 2014 - 12:12

    feltri è obbligato a giustificare il comportamento di Hollande. Non vi pare?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog