Cerca

Casta senza vergogna

Il superprivilegiato Fini prende in giro
"Fare politica senza percepire un cent"

Il presidente della Camera: "Politica sia all'insegna del volontariato". Lui, però, porta a casa 20mila euro al mese

Il superprivilegiato Fini prende in giro
"Fare politica senza percepire un cent"

 

 "La politica sia all'insegna del volontariato". E ancora: "Si può fare politica senza percepire un solo centesimo". Queste due "perle" non sono l'ennesima dichiarazione di quel campione della politica che è Beppe Grillo. Almeno, lui parlerebbe da perzona che non ha mai preso soldi dai cittadini non essendo un politico. No, a proferirle è uno dei campioni della politica nostrana, il presidente della Camera Gianfranco Fini. Parla di "zero centesimi" lui, che di euro al mese per fare il presidente a Montecitorio ne porta a casa ogni mese più di 20mila euro. Oltre al considerevole stipendio da deputato (16mila euro), accumula una serie impressionante di benefit che spettano solo alle alte cariche di Montecitorio: un ufficio, auto di servizio. Poi ci sono 4223 euro di indennità d'ufficio e un ulteriore rimborso di 154 euro per le spese telefoniche. Alla voce "Prerogative" c'è poi un cosidetto "plafond illimitato", una sorta di lasciapassare senza fondo per altre spese. E questa voce risulta particolarmente strana, visto che Fini ha uno staff personale di tredici persone.

Logica e coerenza vorrebbero che Gianfry, dopo aver dispensato tanta saggezza, rinunci ai suoi benefit di ex presidente della Camera quando (finalmente) deciderà di lasciare lo scranno. Lui, però, è lo stesso che disse che si sarebbe dimesso se si fosse appurato che la famosa casa di Montecarlo era del genero Tulliani. E lo stesso che disse che si sarebbe dimesso da numero uno di Montecitorio il giorno in cui Silvio Berlusconi si fosse dimesso da Palazzo Chigi. Ciao. Da uno così è legittimo non attendersi eccessiva coerenza tra parole e azioni.

 

Roma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • perfido

    28 Aprile 2012 - 19:07

    E' stato abbastanza modesto, a non citare tutte le minchiate che ha proferito il Fini, -a far tempo- 2003 ad oggi. Dimentica, quando disse che : "mai avrebbe mandato a scuola -un suo figlio- sapendo che avrebbe avuto come insegnante, in classe, un professore GAY"??. Mi rimangio tutto, se mi dice che aveva messo in cantiere di avere due figli, (femmine) non maschi. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • fossog

    28 Aprile 2012 - 17:05

    fare politica gratis... Fini può sempre vendersi la casa di montecarlo. Venderla ovviamente al prezzo giusto, e non a quello finto a cui l'ha comprata facendo tutto in casa, e quindi può sì fare politica gratis, come i nobili di un tempo.... quei ladri che i soldi li rimediavano in altri modi.

    Report

    Rispondi

  • wall

    28 Aprile 2012 - 17:05

    ancora stiamo a subire questa politica che non rappresenta la popolazione italiana, politici che fanno solo gli interessi del prossimo inteso per chi non è italiano..Subire subire e non riusciamo a dire no no!!!signor monti e governo non ti pago la tassa della casa, non ti pago la tassa sulla bolletta facendoci l'auto riduzione ecc..ecc.. dobbiamo diventare rifuggiati politici chiedendo asilo politico alle ambasciate di altre nazioni che proteggono prima i loro concittadini e poi il resto..........verra' il momento delle capinere!!

    Report

    Rispondi

  • herbavoliox

    28 Aprile 2012 - 13:01

    lo incontrassi non esiterei a ficcargli con decisione il mio tacco a spillo nell'allucione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog