Cerca

lettere al direttore

L'Imbeccata

News da Radio 105

Lily Allen dice no ai regali

Lily Allen dice no ai regali

Lily Allen dice no ai regali. Niente regali nelle occasioni “comandate”, è questa la regola tra Lily Allen e suo marito Sam Cooper. I due ha......

 
Iggy Azalea "abusata" da Hefe Wine

Iggy Azalea "abusata" da Hefe Wine

Iggy Azalea “abusata” da Hefe Wine. Sarà una causa lunga e molto complicata quella che vede contrapposti la rapper australiano ed il suo ex ......

 
Ligabue festeggia un 2014 da sogno

Ligabue festeggia un 2014 da sogno

Ligabue festeggia un 2014 da sogno. E' stato un anno davvero da ricordare per Luciano Ligabue. Il rocker di Correggio conclude un 2014 da in......

 

ascolta ora

Radio 105

Parma

Vince il voto di protesta Grillini al 19 per cento.

Il candidato del Pd andrà al ballottaggio con Pizzarotti del Movimento cinque stelle. Pdl addirittura sesto col 4,7%

parma

Vince il voto di protesta Grillini al 19 per cento.
Il movimento di Beppe Grillo spopola nella città emiliana delusa dagli scandali di corruzione. Forte l'astensione

La primavera di Beppe Grillo comincia dalla (ex) grassa Parma. Ex Emilia rossa, ex Comune amministrato dal Pdl e affossato dagli scandali corruzione e dai debiti, con tanto di dimissioni e commissariamento dell'ex sindaco Pietro Vignali. Il terreno perfetto per riscrivere la storia dell'antipolitica che rischia di farsi di colpo politica. Già, perché nella città del prosciutto dopo 143 sezioni scrutinate su 209 totali, il candidato del Movimento 5 Stelle Federico Pizzarotti andrà quasi sicuramente al ballottaggio col 19,5% delle preferenze. Se la vedrà col candidato del centrosinistra, il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli (Pd) che veleggia poco sotto il 40% (39,4).  A seguire, con distacco, l’ex sindaco Elvio Ubaldi dell'Udc con il 16,1%. Addirittura sesto il rappresentante del Pdl, Paolo Buzzi, con un misero 4,7 per cento. A superarlo anche Roberto Ghiretti (Lista Civica) col 10% e Roberta Roberti del Prc con il 5. Il leghista Andrea Zorandi è piantato al 2,7 per cento. 

Un grillino al governo - Dall'antipolitica al governo, si diceva, perché le prospettive di sorpresa clamorosa tra due settimane, al ballottaggio, sono concrete. La prima variabile è quella dell'astensionismo. Con 86.728 votanti tra gli aventi diritto e il 64,5% totale, chi ha scelto di stare a casa è stato a conti fatti il 35,5 per cento contro il 25,5% delle Comunali 2007. Il primo partito ufficiale di Parma. Cosa accadrà al secondo turno? I sostenitori del centrodestra si tureranno il naso e voteranno per Bernazzoli? Oppure, vista la sonora pernacchia a Buzzi, decideranno di andare fino in fondo e voltare pagina nel modo più clamoroso e traumatico possibile, consegnando la vittoria al grillino Pizzarotti?

Antipolitica in trionfo - Parma, e poi Genova (con Putti in lotta per il ballottaggio con Musso del Terzo Polo), Verona (Benciolini sorprendente terzo)  giù giù fino al piccolo Comune vicentino di Sarego dove Roberto Castiglion è diventato sindaco, primo storico precedente per il Movimento 5 Stelle. Una tornata elettorale trionfale, e non a caso Grillo esulta su Twitter: "Ci vediamo in Parlamento...". Il 2012 dell'antipolitica pare stare già stretto al comico genovese: in fondo, con Monti traballate e Pdl, Pd e Terzo Polo allo sbando sognare in grande non solo è possibile, ma doveroso. Sempre che il partito-non partito sia già in grado di superare la prova del nove del governo vero, anche se a Sarego.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • solomauro

    08 May 2012 - 07:07

    ...i politici di lungo corso che non possono liquidare la protesta degli italiani verso il loro "parassitismo, incapacità e voracità" come antipolitica ? Essere contro la cattiva politica, è un messaggio chiaro: i politici devono servire il Paese, non spolparlo. Il PDL si è liquefatto e LA Russa dice che "abbiamo sbagliato i candidati"? Dimostrano tutta la loro incapacità: se non sanno scegliere i candidati, a che servono? Dietro Berlusca, che ha fatto da specchietto per le allodole...... niente? Allo ra a casa!! Il PD di Bersani rivndica comunque la vittoria? E cosa gli resta se non mettere il cappello sulle vittorie degli altri, vedi Vnedola, De MAgistris e Pisapia? Adesso tocca a Orlando! LA Lega perde anche a casa propria? E cosa si aspettavano, dopo il Trota laureato e Belsito? Hanno vinto i 5Stelle? Bene. Per qualche anno avremo gente non abituata a .. "mangiare"!

    Rispondi

  • eaman

    08 May 2012 - 00:12

    Ma che antipolitica! L'antipolitica e' il burlesque di berlusconi, la nipote di mubarak, la minetti, verdini, penati, the bossi family, cosentino, verdini, i tesorieri...

    Rispondi

  • ticchitacchi

    07 May 2012 - 22:10

    ma è la VERA politica, quella che purtroppo da noi manca da decenni! In ogni suo comizio da più proposte intelligenti lui che tutti gli altri politici messi insieme! Grillo continua così che il prossimo anno sfondi. Il mio voto lo avrai sicuro!

    Rispondi

  • raucher

    07 May 2012 - 21:09

    così si metteranno alla prova le loro capacità , in fondo tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare . Prima di entusiasmarsi tanto , meglio osservare prudentemente come si comportano.Vendola e Di Pietro oggi già hanno iniziato l'operazione lusinga ( ovvero leccacu...)nei confronti di Grillo , solo ieri lo definivano buffone...pietosi.

    Rispondi

Mostra più commenti

Shopping

blog